tamara.giorgetti@gmail.com

Linzer Torte


Linzertorte

 

L’Abbecedario culinario d’Europa da un’idea di Aiuolik, Trattoria MuVarA, nasce più di un anno fa e abbiamo visitato ormai più della metà dei Paesi d’Europa, quasi in dirittura d’arrivo. La prima tappa furono i Paesi Bassi, ricordo ancora l’emozione del primo post dell’Abbecedario culinario d’Europa e qui trovate tutte le ricette, una bella iniziativa che mi ha coinvolta in modo particolare. Ambasciatrice del paese di questo mese è Rosa Maria Tenore del blog Torte e dintorni, Rosa ci fa vedere una splendida Sackertorte, viene voglia di mangiarla solo guardando il video. L’Austria è famosa per la pasticceria d’autore e le sue torte hanno fatto il giro del mondo, conosciute per la loro delicatezza in tutti i migliori ristoranti.

ABC_CE

 

LinzertorteDarò il mio contributo alla fatica di Rosa Maria con una chicca della pasticceria austriaca, conosciuta da tutti, ma non tutti sanno che è il dolce più antico al mondo, parlo della Linzer Torte.  Si narra che la Linzer Torte sia la torta, conosciuta,  più antica al mondo, si dice di aver trovato testimonianze che datano la torta intorno al 1650.

Linzertorte

Ci sono anche leggende intorno alla Linzer Torte, pare che un confettiere viennese dal nome Linzer nel 1823 abbia cominciato una produzione di massa della torta che ha reso famosa la città di Linz in tutto il mondo, così come un viaggiatore nel 1850, presumibilmente, portò la Linzer Torte a  Milwaukee e da lì si diffuse in tutti gli Stati Uniti.

linzertorte

Non so quale sia la versione, chi la inventò, chi la portò nel mondo,  so solo che la pasta della Linzer Torte è unica per la sua bontà. Andiamo alla ricetta.

Linzertorte

Ingredienti per la Linzer Torte per 8 persone:

  • 370 grammi di farina 0
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 150 grammi di zucchero a velo
  • 120 grammi di mandorle pelate, asciugate e frullate finemente
  • 220 grammi di burro a temperatura ambiente
  • 1 uov0 + 1 tuorlo
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • i semini di una bacca di vaniglia
  • la buccia grattata di un limone bio
  • 250 grammi di confettura di lamponi

Linzertote

Setacciare la farina e unirla al lievito e alle mandorle frullate, mescolare e aggiungere lo zucchero a velo, la scorza del limone, la cannella, la vaniglia, il sale. Impastate tutti gli ingredienti secchi con l’uovo, il tuorlo e il burro morbido, fare un panetto, avvolgere con la pellicola e mettere in frigorifero a riposare. Riprendere dopo un’ora e stendere come una normale frolla, accomodare in una tortiera di 24 cm da crostata (imburrata e infarinata), 2/3 dell’impasto, ricoprire la pasta con la confettura di lamponi e con l’altra pasta fare il reticolo da mettere sopra rifinire con un cordoncino di pasta, spennellare con  l’uovo sbattuto (io no) e infornate a 170° per 45 minuti. La pasta è croccante, ottima. c’è anche la variante con le nocciole, sempre frullate.

Linzertorte

 

Print Friendly

This Post Has 15 Comments

  1. Pingback: Linzer Torte - Un pezzo della mia Maremma | Un ...

  2. Maria bianca

    La guardo da tempo ma non mi decido a farla,se tu dici che è buonissima va provata.
    Bravissima amica mia.

    1. TamTam

      Maria Bianca ciao, la linzertorte è ottima, una pasta friabile, perché ci sono le mandorle o le nocciole all’interno frullate finissime, a me piace molto più delle normali crostate, un abbraccio

  3. rosa maria

    Tamara, è bellissima questa ricetta e splendide le foto! grazie del tuo contributo

  4. sabrina

    Ieri una mia allieva del corso mi ha chiesto la ricetta e la dirotterò sulla tua bellissima e sicuramente squisita linzer torte! Bello il logo belle le foto complimenti sei sempre più brava!

  5. Fr@

    Buona!
    Non sapevo che fosse così antica.

  6. edvige

    Ja, moolto brafa (alla tedesca) si la linzer torte è un must ed a Trieste residuo austro-ungarico ce ancora qualcuno che la sa fare moolto bene.
    Personalmente non amo tanto la pastafrolla ma maritozzo, figlia ecc. mi rompono sempre per farla ed ora non ho scuse per dire che ho perso la ricetta… :((
    Grazie cara buona settimana ciaoo.

    1. TamTam

      è una pasta frolla molto particolare, più friabile a me piace molto è meno pesante dell’altra, e fagliela al maritozzo e figlia…un abbraccio

  7. Nadia

    Non sapevo fosse così antica si impara sempre qui da te grazie !!!!
    Bella la linzen e’ squisita la tua versione e’ perfetta complimenti !!!!
    Un abbraccio :-))

    1. TamTam

      grazie Nadia neppure io sapevo fosse così datata, però è ottima, quello lo sapevo, grazie…un abbraccio

  8. Lalla

    Da quando ho visto le foto volevo passare a leggere…finalmente ci riesco.
    Non conoscevo la storia ma la torta si, e ti confesso che forse alla fine la preferisco alla sackerTorte….nei dolci soprattutto, prediligo ciò che è meno ricco e elaborato.

    bellissimo il logo ;-).
    Bellissimo articolo e bellissime foto 😉

    1. TamTam

      anche io la preferisco alla sacker è più leggera, meno stucchevole, ciao carissima

  9. Elly

    Non sapevo fosse la torta più antica conosciuta… E io che penso sempre di volerla provare spero di non far passare altre centinaia di anni! Mi stuzzica quella frolla con l’aggiunta di mandorle o nocciole e cannella. Decisamente buona!

  10. Aiuolik

    Eccole tutte le ricette in bella mostra: http://abcincucina.blogspot.com.es/2014/01/s-come-sachertorte.html! Grazie per aver partecipato anche a questa tappa e ora…tutti in Repubblica Ceca!!!

    Ciaoooo
    Aiu’

  11. Pingback: S come SacherTorte | Torte e Dintorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *