tamara.giorgetti@gmail.com

Ensaimada

ENSAIMADAS5

Ancora una ricetta per l’Abbecedario culinario d’Europa, siamo sempre in Spagna e questi dolcetti sono i famosi Ensaimada o Mallorca, sono delle brioche con una sofficità davvero unica, morbide e profumate di lievito madre, vi garantisco che le Ensaimada non le dimenticherete facilmente una volta provate. Queste brioche, tipiche dell’isola di Maiorca, anche se sembra siano stai gli arabi a crearle, vengono fatte con il saim, ovvero lo strutto da cui prendono il nome e questo le rende particolarmente friabili. Vengono fatte delle Ensaimada anche a Minorca ma la ricetta è diversa.
Ensaimada partecipa all’Abbecedario culinario d’Europa e la nostra ambasciatrice è Francesca del blog Burro e Zucchero.

Ho fatto l’Ensaimada alcuni anni fa, copiata da blog di Anna C’è di mezzo il mare, mi piacquero subito, la prima volta le ho fatte con il mio licoli, per farlo andate  qui nel mio blog, questa volta ho provato un lievito madre regalatomi da Sabrina di Nato sotto il cavolo.  Mi sono trovata di fronte ad un lievito madre non idratato al 50%  ma neppure come licoli al 100%, una via di mezzo che a me ha fatto venire in mente il prozimi greco, quello che ho imparato da Ornella di Il giardino dei colori e dei sapori, non è sodo da impastare ma neppure troppo liquido, però appena rinfrescato è partito come un razzo, dopo neppure un’ora era raddoppiato dopo 3 era uscito dal barattolo, una bomba e il sapore splendido. Andiamo a scrivere la ricetta.

Read More

Cavolo rosso al vino per l’Abbecedario culinario d’Europa

cavolo rosso al vino

Adoro il cavolo rosso e lo faccio molto spesso, così scoprire che anche in Svezia cucinano una delle mie verdure preferite mi ha fatto molto piacere e ho trovato questa ottima ricettina: cavolo rosso al vino, al mercato, i primi cavoli rossi e cucinarlo è stato un piacere. Ho insaporito il mio cavolo rosso al vino con dei chiodi di garofano, lasciano solo un leggero aroma,ho aggiunto poi delle mele a fette, una cipolla e abbondante vino rosso, io ho messo del Morellino di Scansano, eccessivo, basta anche un vino più leggero, meno corposo, ma avevo quello, e poi in forno, all’inizio coperto con carta alluminio, poi a fine cottura, quasi un’ora, scopritelo e gustate il vostro cavolo rosso al vino. Questa ricetta è per l’Uomo in Bagno che ospita fino al 15 settembre la Svezia per  l’Abbecedario culinario d’Europa. A casa mia tra salmone e verdure cominciano a lamentarsi, sono quasi due mesi che cucino solo ricette nord europee, però a me piace questo tipo di cucina anzi in frigo ho ancora salmone che si sta marinando, ricetta svedese e finlandese. Avrei ancora una ricetta per la Svezia ma non ci sto con i tempi, non so se riesco a pubblicarla, ci provo.

Read More