tamara.giorgetti@gmail.com

Torta Pasqualina

torta pasqualina

La Torta Pasqualina è originaria della Liguria e più precisamente del genovesano e viene fatta per Pasqua come si evince dal nome.  La torta Pasqualina si prepara facendo una pasta matta e si stendono 12 sfoglie, ovviamente questa è la versione antica, le sfoglie devono essere sottilissime e tra una sfoglia e l’altra, una volta posizionate bisognerebbe soffiarci con una cannuccia per creare il vuoto. E’ ottima e l’ho fatta diverse volte anche con solo due sfoglie, mi piace l’interno con la ricotta e si può fare anche con i carciofi o con gli spinaci.  Questo mese ospita la ricetta dei “Quanti modi di fare e rifare” la nostra Carla Emilia del blog Un’arbanella di basilico. Andiamo alla ricetta della  Torta Pasqualina.

definitivo1

 con questa ricetta partecipo alla raccolta “Quanti modi di fare e rifare”

torta pasqualina

Ingredienti per la Torta Pasqualina:
dose per uno stampo da 28 cm, io ho dimezzato la dose per uno stampo da 18
per la pasta matta:

  • 600 grammi di farina O
  • 35 ml di olio extravergine siciliano da oliva Iblea
  • 300/350 ml di acqua

per il ripieno

  • 1 kg di bietole pulite, fatte appassire con la loro acqua e poi strizzate molto bene e tritate
  • 1 cipolla
  • olio
  • maggiorana
  • 500 grammi di ricotta di pecora
  • sale, pepe, noce moscata
  • 150 grammi di parmigiano reggiano
  • 3 uova biologiche per l’impasto, più quelle da mettere intere all’interno se volete, io ne ho messa solo una al centro

torta pasqualina

Impastare farina, acqua, olio e sale, lavorare molto bene per farne un impasto liscio che posizionerete sotto ad una pentola girata dove avrete fatto bollire dell’acqua e svuotata, il calore della pentola renderà la pasta liscia ed elastica e ci permetterà di tirarla molto finemente.
Tritare la cipolla, metterla in una padella con l’olio e farla appassire, aggiungere poi la bietola tagliata e farla insaporire e perdere acqua. Sbattere le uova e aggiungere sale, pepe, noce moscata, maggiorana, parmigiano, le bietole e la ricotta, girate molto bene, assaggiate per il sale e lasciate riposare.
Riprendere la pasta, dividerla in quattro parti e stenderla cercando di fare delle sfoglie molto sottili, quattro. Ungere con dell’olio lo stampo e mettere la prima sfoglia, ungere anche la sfoglia e posizionare sopra la seconda sfoglia, accomodare il ripieno, livellarlo bene, fare delle fossette e romperci delle uova, ci stanno bene e sono anche buone. Far sbordare sempre tutte le sfoglie dalla teglia. Ricoprire con la terza sfoglia, ungere anche questa con olio e poi ricoprire con l’ultima sfoglia, formare un cordone per chiudere le 4 sfoglie con la pasta che esce dalla teglia,  spennellare tutto con olio  e infornare a 180°C per 50 minuti. Aspettate che diventi tiepida e assaggiate questa delizia.

torta pasqualina

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 22 Comments

  1. Cuochina

    Eccoci Tamara cara, siamo Anna, Ornella e la Cuochina
    e ti ringraziamo di cuore per la bellissima torta Pasqualina!
    La nostra tavola festosa si tinge di primaverili colori
    e di allettanti meravigliosi sapori!
    Buona Pasqua a tutti con cuore sincero
    che porti pace e amore al mondo intero!
    A maggio da Dany ti aspettiamo
    la mini quiche lorainne insieme prepariamo!
    Un abbraccio
    La Cuochina

  2. Lu.C.I.A.

    Woooowwwwwwww Com’ è bella! E’ altissima! Complimenti!!!

    1. TamTam

      ciao Lucia, in effetti è un po’ troppo alta…

  3. Nadia

    Bella mi piace così alta complimenti !!!!
    Un bacione :-)))

  4. Elly

    Tamara, bellissima la tua torta pasqualina. Ingredienti di prima qualità la fanno sicuramente super! E poi mi piace così alta, non è vero che lo è troppo! Il trucco della pentola calda sopra te lo rubo!!! Buona domenica!

  5. vickyart

    bella alta! perfetta per il pic nic 🙂

  6. Maria Vittoria

    Hai ragione è davvero una delizia, buona Pasqua e alla prossima!

  7. mm_skg

    Wow! Quanto è bella e alta alta … e poi il taglio, semplicemente perfetto!
    Brava Vicky!
    Buona Pasqua!

    1. mm_skg

      scusa che ti ho … ribatezzata cara Tamara!
      ho visto il commento di Vicky sopra e sono confusa!

      1. TamTam

        non ti preoccupare, capita anche a me, grazie cara

  8. stella

    Bellissima la tua pasqualina ma soprattutto le foto, davvero molto molto belle!

  9. Paola

    Ti è riuscita benissimo…alta e bella gonfia…
    Alla prossima!!!!

  10. Fabiana-fabipasticcio

    Bellissima e altissima, da mangiare con gli occhi e con la bocca!
    Buona serata col sorriso 😀

  11. Donatella

    Ma la tua torta è tantaaaaaaaa, che bella così alta!!!

  12. carla emilia

    Ciao Tamara, io trovo bellissima questa tua torta pasqualina, proprio perché è alta e piena di buonissime verdure. Grazie per esserci stata, ti auguro una buona Pasqua e ti abbraccio forte forte, a presto

  13. elena

    buona questa pasqualina e lo sviluppo in altezza la rende davvero molto elegante… bravissima come sempre!

  14. Fr@

    Ti è venuta bella alta. A me piace così.
    Per la cottura indietro… nel mio caso c’entra anche il forno, mi sta dando dei problemi.

  15. Anisja

    La fetta è spettacolare, elegantissima la tua versione!!!! complimenti!!!
    A presto …
    Buona Pasqua
    Anisja

  16. apelaboriosa

    ciao Tamara,
    torta pasqualina da 30 e lode!!…la lode è per
    la presentazione che fra lo strofinaccio grezzo, il piattino traforato e la cornice
    con foto anni 5o?! è stata un piacere vedere!
    BRAVISSIMA
    Un bacio e cari auguri dalle 4 apine

  17. lastufaeconomica

    Ma allora il segreto del rigonfiamento è soffiare tra una sfoglia e l’altra….credo però che avrei avuto bisogno del respiratore, dopo…
    Bellissima la tua versione, brava ciao

  18. Laly

    Bravissima Tamara! Le foto sono stupende! Vien voglia di papparla! Baci!

  19. Dany

    Ciao scusa il ritardo!!! grazie x essere passata da me! bella la tua versione! buona la ricotta di pecora!! Mi hai chiesto il xk della farina Manitoba. Non so’ cosa dirti … la ricetta è così, ma si può usare una farina 0 normale! raramente uso la monitoba, xk vedo che nn è necessario!
    Grazie Dany 🙂

Rispondi a apelaboriosa Cancel comment reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *