tamara.giorgetti@gmail.com

Cacciucco di ceci e bietole

Cacciucco Di Ceci

Cacciucco di ceci e bietole. Che in Toscana siano strani l’ho sempre pensato, ma che siano riusciti a fare un cacciucco con i ceci e le bietole non lo avrei mai immaginato. Eppure è così, immagino che sia per indicare una specie di guazzabuglio come per il cacciucco di pesce, visto che ci sono 13 pesci e tante altre cose, e siccome sono toscana so che queste cose possono succedere. In Toscana c’è anche la scottiglia, un altro guazzabuglio o cacciucco di carne, un misto di carni  che qualche volta vi preparerò. Ecco cosa è la Toscana, una terra di grandi piatti contadini, si cucinava quello che si trovava, quello che c’era nel pollaio finiva nel piatto e le verdure quelle dell’orto, si cucinava quello che si trovava e le minestre erano sempre in tavola, pane raffermo ce n’era in grande quantità e anche nei periodi di grande magra erbe e radici si trovavano e le minestre sono tenute in grande considerazione, vengono preparare con piacere, una minestra scalda il cuore e riempie lo stomaco. La nostra preparazione si chiama appunto Cacciucco di ceci e bietole.

cacciucco di ceci

 

Ingredienti per Cacciucco di ceci e bietole:

  • 300 g di ceci secchi messi a bagno per 48 ore e cotti
  • 500 g di bietole a costa piccola
  • aglio schiacciato e cipolla tagliata fine
  • qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • sale e peperoncino, io ho usato il mio olio al peperoncino

 

cacciucco ceci e bietole

 

 

Mettete i ceci a bagno per 48 ore, io ho usato i ceci piccolini e quelli hanno bisogno di un ammollo molto lungo, poi cuoceteli. Nel frattempo mettete l’olio in un tegame di coccio con la cipolla e l’aglio, fategli prendere pochissimo colore e poi aggiungete il concentrato di pomodoro, fatelo sciogliere e poi unite i ceci insieme al peperoncino, copriteli di acqua e fate riprendere il bollore. Cuocete per 20 minuti e poi aggiungete le bietole tagliate in pezzi, aggiustate di sale e fate cuocere per una trentina di minuti. Tostate del pane e mettetelo nei piatti, sopra un ramaiolo di minestra e una bella C di olio estravergine. Una minestra per i primi veri freddi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.