tamara.giorgetti@gmail.com

Pici con la zucca violina cotta in forno

Pici Con La Zucca Violina

Pici con la zucca violina cotta i forno. Cosa sono per me i pici l’ho scritto mille volte, sono la mia infanzia, sono il rapporto con mia nonna e con la mia amata Maremma. Ormai gli anni che vivo a Roma hanno superato gli anni che ho vissuto in Maremma, la mia terra di nascita, ma la amerò sempre.  Ho vissuto bene in questa città, ho vissuto bene perché ho i miei affetti, mio marito e i miei adorati figli, ma Roma non è più la città che conobbi quando arrivai 46 anni fa. Era bella, uscita da anni di brutte amministrazioni ma aveva il fascino di una signora che era stata ricca ed era caduta in disgrazia, ecco Roma era così quando sono arrivata io, bella perché non si può dire altrimenti ma con una patina di grigio che le impediva di farsi vedere, di far ammirare le sue bellezze a chi la voleva vedere.  I suoi palazzi più belli erano tutti da restaurare, camminare per i vicoli del centro storico era una scoperta diettro all’altra, trovavi le fontanelle famose, trovavi Pasquino, trovavi, via Margutta e le vie delle acque, ma erano tutte da restaurare. Poi sono arrivati gli anni dei grandi restauri e Roma è rifiorita e fino a qualche anno fa era un piacere visitarla, è tornato il turismo, la città era invasa, non si trovava un albergo libero, e gli investitori erano tornati a Roma, ma gli anni bui tornano sempre. E sono tornati.

 

pici con la zucca violina

I Pici come dicevo sono sempre stati il mio primo piatto preferito insieme ai tortelli maremmani e potete trovare diverse ricette qui, qui, qui, e anche qui e poi amo farli con farine di vario tipo, grani antichi, integrali, grano saraceno, il grano duro timilia e il gentil rosso, mischio sempre queste farine e vengono fuori degli ottimi mix. Per la ricetta di oggi, ho usato, del grano duro, della semola rimacinata e del grano tenero O, acqua tiepida, sale e basta. Hofatto riposare l’impasto un paio di ore e poi ho “appiciato”.

Ingredienti per Pici con la zucca violina cotta in forno:

Ricetta per 2 persone

  • 220 g farina di grano duro
  • 80 g farina O (zero)
  • 1/2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 150 ml (circa) di acqua tiepida

Impastate a mano o con la planetaria le farine aggiungendo l’olio e il sale e lentamente l’acqua, lavorare bene, avvolgere con la pellicola e far riposare un’ora.

Riprendete l’impasto e tagliate con il tarocco dei pezzetti di pasta di una decina di cm e cominciate a farli rotolare sulla spianatoia andando verso l’esterno con il palmo delle mani fino ad avere degli spaghettoni irregolari non finissimi ma neppure troppo grossi, in cottura aumenteranno, spolverateli con molta farina di grano duro e continuate fino alla fine, questo passaggio si chiama “appiciare” cioè fare i pici.

Per il condimento:

  • 400 g di zucca violina fatta a tocchetti
  • sale, pepe, timo
  • foglie di salvia
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Fate la zucca a tocchetti e mettetela in forno a 180°C su carta forno, conditela con sale, pepe, timo e 2 cucchiai di olio extravergine, e fatela cuocere non troppo. Una parte frullatela con un cucchiaio di olio e poco sale, facendola diventare una crema.

Mettete una pentola con molta acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione, aggiungete il sale e calate i pici. Mettete  padella con la zucca nel fuoco vicino acceso, e quando i pici saranno cotti, 3/4 minuti,  con una pinza passateli dalla pentola alla padella, alzate la fiamma e spadellate i pici. Aggiungete un paio di cucchiai di zucca frullata a crema e qualche rametto di timo fresco. Serviteli subito caldi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.