tamara.giorgetti@gmail.com

Risotto Bianco al Gambero…nero

 

La mia passione per i risotti è ormai cosa risaputa, li faccio sempre molto volentieri anche per me sola, amo il riso, riso buoni che tengano bene la cottura, dei buoni carnaroli, arborio, risi antichi, risi di piccole risaie, dove non sono arrivati troppi macchinari e il sapore è ancora incontaminato e quando li cuoci senti l’aroma che sprigionano.

Per questo risotto ho scelto un carnaroli, sono in attesa del mio riso preferito al negozio biologico, ma non è arrivato, lo farò la prossima volta.

Preparate come sempre il brodo vegetale, come il precedente risotto che trovate qui, il brodo vegetale, va fatto sempre allo stesso modo, quando si tratterà di fare risotti che vanno cotti nel brodo di carne, vi spiegherò.

Ingredienti:

200 grammi di riso carnaroli
1 seppia con il suo nero
4 gamberoni 
brodo vegetale preparato come qui
burro, olio evo

Pulite la seppia, tenendo da parte il sacchetto con il nero, fate attenzione a non romperlo, fatela a striscioline tipo julienne e mettetela in un tegame dai bordi abbastanza alti, con olio burro e uno spicchio di aglio con la camicia, appena schiacciato. Fatela rosolare e quando è pronta, con la fiamma alta, versateci, del cognac, della grappa, della vodka, un liquore alcolico che gli dia un leggero aroma, e continuate la cotura per pochi minuti.
Preparate il riso e versatelo nel tegame, giratelo e quando è impregnato dei grassi e dei liquidi cominciate a versarvi il brodo vegetale bollente in piccole quantità.
Portate il riso a cottura mantenendolo sempre molto morbido. Nel frattempo mettete in un padellino una nocciolina di burro e pochissimo olio, versateci tutto il nero e scioglietelo con un cucchiaio, magari aggiungendo poco brodo caldo per scioglierlo meglio. A questo punto prendete un paio di gamberoni, toglietegli il guscio e la testa, metteteli nel liquido nero e fateli cuocere molto piano nel liquido, si devono cuocere e devono diventare neri, fate così anche con la testa, tutto nerissimo, e non fate addensare troppo la salsina perché serve.
Tenete sempre il riso morbido e il brodo caldo.

Per impiattare: mettete la salsina nera a specchio in un piatto bianco, passate un po’ di burro liquido con un pennello all’interno di un coppapasta o una ceramica da fuoco, piccola e rotonda, riempitela di riso, premete bene e poi rovesciate in mezzo alla salsa nera. Mettete il gamberone nero sopra, la testa accanto e sbaffate un po’ il piatto con il nero di seppia, o come preferite, qui la fantasia è d’obbligo. Il risotto è meraviglioso e se c’è anche un po’ di coreografia non guasta, i vostri ospiti rimarranno affascinati da un piatto così presentato.

Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Scarlett:

    molto molto particolare..brava!!!buon lunedi

  2. maria luisa

    Mamma mia tesoro che risotto di lusso che ci presenti!!! e’ bellissimo!!! Mi immagino la bontà!!!lo hai presentato in un modo sublime, neanche uno chef saprebbe fare meglio!! Bravissima tesoro!Un bacione a presto!!
    M.luisa

  3. lorenzk16

    Ciao Tamara.

    Un vero capolavoro questo Risotto al Gambero Nero, un presentazione del piatto ad atissimo livello!

    Complimenti!

    A presto
    Lorenz

  4. Stefania

    Ottimo piatto e ottima presentazione cara Tamara, un abbraccio

  5. antonella

    fatto votato , io adoro il nero di seppie, ma gli altri componenti della mia famiglia no.
    a questo punto verro’ a mangiarlo da te.
    baci

  6. Enza

    Fantastica…ricetta…foto e spiegazioni!!
    Grande Tam!!
    baci

  7. ❀✿ Rossella❀✿

    Buon lunedi’ carissima Tamara!!!Che piatto da grande chef davvero spettacolare la presentazione con il gambero nero, e deve essere anche buonissimo!!!!Complimenti sei davvero bravissima un abbraccio!!!

  8. Mariabianca

    Buongiorno carissima Tamara
    Hai presentato un piatto superlativo,degno di un ristorante a 5 stelle.
    Quel gamberone in piedi è spettacolare.
    Mannaggia che abitiamo lontane altrimenti altro che comprare fichi d’india!!!Te ne potevo regalare a cassette piene.I miei si perdono maturandosi troppo ma ne ho utilizzati un pò per fare una ricetta per me nuovissima ( a breve la posterò).Se in questi giorni ho tempo farò anch’io la confettura ma non disdegno neanche il liquore.
    A presto.

  9. Sar@

    Ciao Tamara, abbiamo in comune la stessa passione per il risotto… io il riso l’ho sempre adorato in tutte le preparazioni ed è la pietanza che più mi piace fare… Questa ricetta è spettacolare prima per gli occhi e poi per il palato… bravissima davvero!!! Buona settimana

  10. Assunta

    Complimenti Tamara! :))
    Per la presentazione del piatto che mi ha colpita molto e per la preparazione di cui conosco la bontà!!
    Anche io adoro i risotti ed il riso in generale, e sul tuo blog non mi mancheranno certamente gli spunti per quando vorrò deliziarmi con qualche preparazione un po’ più particolare! :))
    Bacio

  11. ♫ ♪ Anna ♫ ♪

    mamma mia che bontà e che elegante presentazione!1
    Bravissima
    Un’abbraccione Anna

  12. Debora

    wow che ricetta particolare.. e che bella presentazione bravissima.. un bacione dalla TATA!! si si.. La Tata!! proprio lei!! eheheheh

  13. miracucina

    Adoro il riso ma così mai lo ho mangiato nè visto!

    Bravissima!

    Bacioni e criticami quanto vuoi, no problem!

  14. Tamtam

    @Scarlett
    @Marialuisa
    @Lorenzk16
    @Stefania
    @Antonella
    @Enza
    @Rossella
    @Mariabianca
    @Sara
    @Assunta
    @Anna

    grazie a tutte ragazze care, senza le vostre visite sarebbe tutto inutile…un abbraccio a tutte…

  15. 'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie

    wow che squisitezza! non lo conoscevo, ma sembra ottimo! un bacione!

  16. Cristiano

    Favolosa questa ricetta … e che presentazione ;))) bravissima

  17. pips

    troppo artistico!

  18. Ombretta

    peccato che abitiamo lontano senno’ visto che fai i risotti anche solo per te venivo a farti compagnia. se li fai poi cosi’ buoni ancora piu’ volentieri:-)

  19. Gianni

    Hai presente quando uno rimane con la bocca aperta e sembra un pesce lesso!!! Sono io!…..la ricetta merita….le foto la supervalorizzano!!!!Un bacio

  20. Chiara

    a parte che è bellissimo, sembra un quadro d’autore, credo che sia anche buonissimo! Buona serata Tamara, un abbraccio…

  21. la creatività e i suoi colori

    Foto e ricetta impeccabili: bravissima!

  22. Alessandra

    Ciao Tam, non l’avevo visto questo, anche se non mangio pesce la foto e’ bellissima e l’apprezzo! :-).

    Grazie per il banner, sei un tesoro!

    Buona fortuna!
    Alessandra

  23. Patrizia

    Questo risotto mi sembra davvero ottimo e la presentazione e proprio deliziosa…da provare! Un bacio e buona giornata!

  24. Aria

    bellissima ricetta! sono passata per un abbraccio, e per irngraziarti dei tuoi messaggi e del tuo conforto, grazie davvero, un bacione!

  25. LAURA

    Veramente un piatto meraviglioso!!!
    Ottimo per la vista e per il palato!!!
    Baci

  26. stefy

    Che bel piattino…….una ricettina di mare veramente squisita……bacini la stefy

  27. SONIA

    Se non l’avessi scritto avrei pensato che fosse stato fotografato in un ristorante ^^ mi piace molto il nero di seppia, proverò.
    Buona serata

  28. miracucina

    Ciao bella!
    Buona serata!

  29. Dana

    Amo anch’io il riso, in tutte le salse!
    Il tuo piatto è un quadro d’autore, da gustare anche con gli occhi.
    Sempre originale!

  30. Mammazan

    Cara Tamara credo che anche questo riso con annessi e connessi sarebbe gradito a mio genero e non solo a lui!!
    Buona giornata!!!

  31. giada

    Piu’ che risotto è un’opera d’arte! MI piace davvero, foto, composizione e abbinamenti =)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *