tamara.giorgetti@gmail.com

Millefoglie alla crema e cioccolato

Nella foto: millefoglie con crema e cioccolato

 
Seguendo un programma televisivo ho imparato a fare una pasta sfoglia croccante e facile al taglio, di solito quando si taglia un millefoglie si combinano disastri, crema che schizza fuori e pezzetti di pasta da tutte le parti…invece c’è un segreto che forse molti conoscono, io non ne sapevo nulla. Una volta fatta la pasta sfoglia, o comprata, bisogna stenderla e punzecchiarla molto, ripetutamente con l’attrezzo adatto, io l’ho bucata con uno spiedino di legno, la parte di dietro non quella con la punta comunque va punzecchiata molto e lasciata all’aria fino al giorno dopo, poi si spennella con acqua e zucchero, si mette in forno a 200° per 15 minuti, o fino a doratura, vedrete che non gonfierà affatto e quando andrete a tagliarla sembrerà di tagliare un ciambellone, sarà croccante ma facile da tagliare, io mi sono finalmente goduta un millefoglie.
Non è un millefoglie proprio benissimo, nella foto non si vede, ma ho rotto tutta la parte di dietro tirandola fuori dal forno, si era cotta di più su un lato, però le foto servono a mascherare i difetti, vero?

Nella foto: il millefoglie con la crema forse troppo liquida, ma buona

Confesso di aver comprato la pasta sfoglia, non avevo né voglia, né tempo, però se la volete fare ve ne consiglio una veloce, è nel blog della mia amica Rosa Maria del blog Torte e dintorni, invece per gli ingredienti rimanete qui, nel mio blog, ma in questa pagina, la crema è spiegata molto bene, è una crema particolare con lo zucchero sciolto sul fuoco, buonissima.
Per lo strato di cioccolato invece ho sciolto a bagnomaria del cioccolato da copertura con del latte, è onestamente più buono e ho ricoperto con quello lo strato di pasta sfoglia. Un ottimo dolce, la crema l’ho volutamente lasciata morbida, ho messo solo poca farina, se la volete meno liquida basta aumentare la farina. 
Ho comprato la pasta sfoglia rettangolare, l’ho tagliata in due con un taglio netto, e bucherellata abbondantemente con uno spiedino di legno, non abbiate paura di romperla, poi l’ho lasciata sul piano di lavoro coperta appena con della pellicola per non farla seccare troppo. Il giorno dopo ho acceso il forno a 200° e infornato, appena dorata l’ho tolta, fatta freddare e poi farcita, vedrete come si taglierà bene, spolverizzatela con zucchero a velo.

Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Rosa Maria

    ma grazie Tamara del riferimento!!!! devo provare a farla questa tua ricettina. Un abbraccio
    Rosa Maria

  2. Araba Felice

    E' stupendo!!!

  3. giovanna

    Un classico che non stanca mai. E in questa foto è così invitante…. Fame!
    A presto,
    Giovanna – Gourmandia

  4. Paola Bacci

    Semplicemente meraviglioso!!!! Bravissima, un bacione

  5. Solema

    La foto, oltre che a nascondere difetti serve anche a farmi salivare… sono in dieta.
    Buon fine settimana!!!

  6. Fr@

    E' una tentazione.
    Grazie non lo conoscevo il trucco.

  7. Sonia

    che bella ricetta! grazie per i consigli, appena la farò mi ricorderò di seguirli. Quando dici di lasciarla all'aria prima di cuocere, intendi in frigo non coperta da pellicola…giusto? buon we e ciauuuu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *