tamara.giorgetti@gmail.com

GNOCCHI ALLA PARIGINA per l’Abbecedario culinario d’Europa: la Francia





Finita la bellissima esperienza della Romania, piatti  eccellenti…eccoci arrivati in Francia, con l’Abbecedario culinario d’Europa e questo mese, a guidarci nel tour, sarà Elena del blog Zibaldone culinario il nostro viaggio, nel vecchio continente, continua e diventa sempre più interessante, Paesi bellissimi che le nostre amiche blogger ci fanno visitare e ricette sempre nuove da apprendere. Questa volta la cosa è un po’ più facile, chi di noi non conosce una ricetta francese? magari non l’abbiamo cucinata, ma è più facile perché è un paese confinante, è un paese che ha esportato il suo cibo in tutto il mondo e tutti conoscono la delicatezza delle sue salse, i suoi formaggi, chi non ha sentito, almeno una volta la mousse al cioccolato?  E’ una bella cucina, raffinata, elaborata, e me piace molto, mi piacciono i formaggi, ero ancora in tenera età e ricordo con piacere il Camembert e il Caprice des dieux che mio padre adorava, è una cucina ricca, anche di grassi, l’unica cosa che non condivido, anzi detesto è il patè de foie gras, per il metodo crudele che usano per ingozzare le povere anatre, ma anche quello finirà con il nostro impegno sempre maggiore in difesa degli animali. Insomma, senza nulla togliere alla cucina italiana, quella francese è una gran bella cucina.

Sulla descrizione delle bellezze dei luoghi demando ad Elena che ha esaurito la nostra curiosità sapientemente, io vi lascio una foto di Lei, la Tour Eiffel, presa solo 4 giorni fa e passo alla ricetta, semplice ma buona: gli gnocchi parigini, in salsa, quasi mornay.
Qui le spiegazioni e i Paesi che visiteremo durante l’anno.


Ingredienti:

150 grammi di farina
250 ml di latte
100 grammi di latte
100 ml di panna fresca
4 uova
2 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato

salsa besciamella, preparata con:

25 grammi di burro
1 cucchiaio di farina
300 ml di latte (se fosse poco aumentare)
6 cucchiai di formaggio gruyère grattugiato
sale, pepe, noce moscata


Portate il latte ad ebollizione con un pizzico di sale, uno di noce moscata e i 100 grammi  di burro, a quel punto togliete la pentolina dal fuoco e versateci dentro la farina, tutta insieme. Mescolate con energia, la pasta choux è abbastanza faticosa da girare, rimettetela sul fuoco e continuate a girare fino a che non diventerà liscia e si staccherà dalle pareti della pentola. Fate intiepidire e poi aggiungete le uova, uno alla volta incorporandoli bene, poi il parmigiano.     Mettete a bollire dell’acqua in una pentola larga, ma non troppo alta, nel frattempo preparate la besciamella con gli ingredienti scritti sopra, aggiungendo, quando è pronta, 6 cucchiai di formaggio gruyère grattugiato. Mettete il composto in un sac a poche o con bocchetta liscia oppure, io ne ho usato uno usa e getta e ho tagliato la punta come mi serviva. Fate cadere gli gnocchi nell’acqua bollente, tagliateli alla lunghezza che preferite, un paio di cm vanno bene, appena salgono a galla prendeteli con la schiumarola, fateli scolare bene e trasferiteli in una pirofila da forno, copriteli con la salsa besciamella arricchita con formaggio ruyère, quasi una mornay. Passateli in forno molto caldo, io solo grill,  se non vi spaventa l’eccesso di burro, metteteci sopra qualche fiocchetto, io non l’ho fatto, erano buoni lo stesso, lasciateli gratinare e serviteli subito.

  
     ricetta presa da qui

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. Alessandra

    Che buoni! Ma si metteva il parmigiano anche nella ricetta tradizionale, o si usava un altro formaggio francese?

    Ciao
    Alessandra

  2. resy

    Tam questi li voglio proprio provare, che ne dici provare anche con un buon ragù?? Saranno buoni lo stesso??
    I tuoi sono da acquolina in bocca!!

  3. Paola

    Sono da svenimento.. Una bontà unica 😀

  4. raffy

    sto sbavandooooooooooo!! li vogliooooo!!

  5. Fr@

    Lo sai che non l’ho mai mangiato. Da provare.

  6. manu

    ma che bella idea!!
    Un abbarccio

  7. Mariabianca

    Mi fai sognare Parigi con questo piatto!!!Bravissima.

  8. Artù

    Meraviglioso l’appuntamento con questo abbecedario culinario, mi piace un sacco. hai scelto e realizzato una ricetta splendida!!!

  9. elena

    Davvero deliziosi, grazie della ricetta sono anni che non li preparo più, devo riprenderci la mano!
    bacioni!

  10. Daniela

    sono buonissimi, io li adoro. Un abbraccio Daniela.

  11. le ricette della Zu

    Grande ricetta, bravissima!Chissà che bontà
    Ciao, Zu

  12. Solema

    Sono ritornata ieri sera da Parigi e mi trovo questo piatto stragoloso. Li rifarò sicuramente.

  13. Sonia

    sento parlare di Francia e m’illumino d’immenso! che bel piatto, complimenti 😀

  14. Martissima

    saranno scioglievoli e cremosi da leccarsi i baffi ….ovviamente per i baffi si fa per dire ^___^ ho fatto le tue polpette di fave poco tempo fa, mangiate di gusto!!

  15. Solema

    E’ sparito il mio commento.Dicevo che tornavo giusto da Parigi la sera prima di questo post.

  16. Edith Pilaff

    Un piatto di gran classe.Sai che la priva volta che l’ho visto e’ stato in Sardegna?
    Il potere della cuisine francaise….
    Un bacione.

  17. Not Only Sugar

    Li faccio anch’io.. un pò faticosi, ci vuole tanto gomito a mescolarli.. ma che bontà.. di solito ci aggiungo un pò di salmone affumicato, prova, non ne rimarrai delusa..

    Not Only Sugar

  18. Aiuolik

    Grazie per la costante e intensa partecipazione!
    Ecco il riassunto di questa tappa (spero di riuscire a caricare il video quanto prima!): http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/04/e-come-escargot.html.
    Ora tutti in Danimarca!
    Aiu’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *