tamara.giorgetti@gmail.com

Tagliatelle con carciofi, bottarga e briciole tostate

Tagliatelle Bottarga E Carciofi

Tagliatelle con carciofi, bottarga e briciole tostate. Una ricetta molto primaverile, ancora abbiamo ottimi carciofi quindi approfittiamo. Ho fatto delle tagliatelle all’uovo con semola rimacinata, condite con carciofi tagliati a fettine sottili e passati i padella a fuoco alto, della bottarga di muggine, delle briciole e del timo fresco, ottima preparazione, quasi un piatto unico vista la presenza di uova, dopo solo della frutta. Cominciamo con le tagliatelle, abbiamo bisogno di uova del contadino, semola rimacinata di buona qualità, un pissico di sale e buone braccia per impastare, oppure planetaria. Passiamo poi ai carciofi, ancora i le mammole romanesche ma coltivate in Sardegna, la bottarga di muggine  sarda e delle briciole fatte con il pane toscano e toscate in padella. Queste ricette, preparate con poche cose, dimostrano che la buona cucina è fantasia e ingredienti di prim qualità, non servono sempre grandi ricette, basta un po’ di amore, cucinare per chi si ama, e io mi amo 🙂

 

Ingredienti per “Tagliatelle con carciofi, bottarga e briciole tostate”:

  • 500 g di tagliatelle preparate con semola rimacinata e uova del contadino (qui)
  • 4 carciofi razza mammola romanesca “hanno ottenuto l’indicazione Geografica Protetta (IGP)”
  • bottarga di muggine
  • 4 cucchiai di olio extravergine
  • aglio, sale e pepe
  • briciole di pane toscano tostate in padella
  • olio extravergine d’oliva almeno 30 ml

 

Pulite e tagliate a listarelle i carciofi, metteteli in una padella insieme ad uno spicchio di aglio schiacciato e fateli colorare a fiamma alta, abbassate la fiamma e fateli cuocere qualche minuto.
Per le tagliatelle: mettete la farina a fontana, formate un cratere al centro e dentro le uova, il sale, l’olio e cominciate con piccoli pizzichi a mano o con i rebbi della forchetta ad impastare la farina con le uova, fino ad avere un impasto duro, liscio ma duro, lavoratelo per una decina di minuti e poi un’ora in frigo per farlo riposare, poi è pronto per qualunque preparazione, pappardelle, fettuccine, tagliatelle, lasagne, tortelli.
Prendete il matterello e cominciate a stendere la pasta, se siete capaci altrimenti ricorrete alla macchina, io se non ho tempo la uso. La cottura in abbondante acqua salata per 5 minuti. Prendete con la pinza le tagliatelle cotte e mettetele nella padella con i carciofi, spadellate a fuoco alto aggingendo un cucchiaio di olio, spegnete, grattateci la bottarga e aggiungete le briciole.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.