tamara.giorgetti@gmail.com

Ensaimada

ENSAIMADAS5

Ancora una ricetta per l’Abbecedario culinario d’Europa, siamo sempre in Spagna e questi dolcetti sono i famosi Ensaimada o Mallorca, sono delle brioche con una sofficità davvero unica, morbide e profumate di lievito madre, vi garantisco che le Ensaimada non le dimenticherete facilmente una volta provate. Queste brioche, tipiche dell’isola di Maiorca, anche se sembra siano stai gli arabi a crearle, vengono fatte con il saim, ovvero lo strutto da cui prendono il nome e questo le rende particolarmente friabili. Vengono fatte delle Ensaimada anche a Minorca ma la ricetta è diversa.
Ensaimada partecipa all’Abbecedario culinario d’Europa e la nostra ambasciatrice è Francesca del blog Burro e Zucchero.

Ho fatto l’Ensaimada alcuni anni fa, copiata da blog di Anna C’è di mezzo il mare, mi piacquero subito, la prima volta le ho fatte con il mio licoli, per farlo andate  qui nel mio blog, questa volta ho provato un lievito madre regalatomi da Sabrina di Nato sotto il cavolo.  Mi sono trovata di fronte ad un lievito madre non idratato al 50%  ma neppure come licoli al 100%, una via di mezzo che a me ha fatto venire in mente il prozimi greco, quello che ho imparato da Ornella di Il giardino dei colori e dei sapori, non è sodo da impastare ma neppure troppo liquido, però appena rinfrescato è partito come un razzo, dopo neppure un’ora era raddoppiato dopo 3 era uscito dal barattolo, una bomba e il sapore splendido. Andiamo a scrivere la ricetta.

Read More

Crema Catalana

 

CREMACATALANA1

Questa volta Francesca di Burro e Zucchero è la nostra ambasciatrice e ospita nel suo blog la Spagna, paese molto vicino a noi, per tradizione e cultura. Ci sono alcune cose che non amo di questo paese, essendo animalista non condivido la corrida e altre cose, però non posso ignorare le bellezze naturali, che sono molte. Recentemente ho visto il film “Il cammino per Santiago”  e la bellezza dei luoghi, che si incontrano sul cammino mi ha davvero affascinata.  Francesca inizia il suo viaggio con la Paella, e chi non la conosce? tutti, almeno una volta abbiamo cucinato o tentato di farlo questa ottima ricetta, continua il suo viaggio con le ensaimadas, ottime brioche che ho preparato alcuni anni fa.

ABC_CE

Abbecedario culinario d’Europa

La ricetta che ho fatto per questa occasione l’Abbecedario culinario d’Europa è la famosa Crema Catalana. La Crema Catalana credo sia stata replicata da ogni persona che sa tenere un mestolo in mano, è facile, veloce e di grande figura. Certo ci vogliono ottime uova, possibilmente biologiche o comunque di galline che razzolano a terra, e cercare di no farla impazzire. La Crema Catalana somiglia molto al Latte alla Portoghese, soprattutto per gli ingredienti principali, è un’ottimo dessert, gradito ai più. Ecco la ricetta.

Read More

Cetrioli in agrodolce

Cetrioli in agrodolce

L’Estonia è arrivata, con il suo clima freddo e le sue ricette di verdure molto invernali, come i cavoli che loro usano cucinati in mille modi e poi questa meraviglia che sono i cetrioli in agrodolce. Vi devo confessare che adoro i cetrioli in agrodolce  e compro sempre quei bei barattoloni e in famiglia li apprezziamo tutti. Appena trovata la ricetta dei cetrioli in agrodolce mi sono messa subito all’opera, aiutata nella traduzione da mio nipote, Stefano, che ha fatto l’Erasmus a Tallin. Purtroppo in Italia, almeno qui, non si trovano i cetrioli piccoli, ed io ho usato i grandi tagliati a fette, buonissimi. Con la ricetta dei cetrioli in agrodolce partecipo all’Abbecedario culinario della Comunità europea della Trattoria Muvara. Le notizie sull’Estonia andate a leggerle qui nel blog di Lynne

ABC_CE

Read More

Zavitek – Strudel per l’Abbecedario culinario d’Europa, la Slovenia

 

zavitek-strudel

Purtroppo ho saltato l’appuntamento con Cipro, mi dispiace, tengo molto all’Abbecedario culinario d’Europa, mi piace, ha arricchito la mia esperienza facendomi conoscere nuove persone e paesi, dal punto di vista culinario, che non sarei andata a visitare, però ero fuori Roma, la ricetta era stata fatta e non programmata l’uscita. Questa volta arrivo con un po’ di anticipo, ed ecco una buona ricetta per la Slovenia, un dolce molto noto anche da noi e molto amato, lo strudel, in Slovenia  zavitek.

La Slovenia, Repubblica di Slovenia, stato del’Unione europea, confina con il nostro paese a ovest, a nord con l’Austria poi con Ungheria e Croazia, il suo mare è l’Adriatico e la capitale Lubiana. Ovviamente risente molto della vicina Italia, e alcune ricette sono simili, lo strudel per esempio.

Fino al 27 ottobre sarà Cristina del blog Tutto a occhio ad ospitare l’Abbecedario con la Slovenia e da lei troverete una bel reportage su questo Paese molto vicino all’Italia. Sono stata in vacanza nella ex Jugoslavia, ma non ho  conosciuto la loro cucina, ho mangiato sempre pesce, sulla costa  ricordo che era molto buono, così sono andata sui dolci e lo zavitek – strudel mi è piaciuto molto, ho scelto una ricetta di strudel di un famoso chef  Italiano (Montersino) e devo dire che, grazie chef, ho superato me stessa, uno zavitek – strudel  eccezionale, una pasta croccante, una farcia ben amalgamata, avevo ancora una confettura di una vecchia collaborazione Colle della Croce, pere e caffè, non vi dico la bontà e siccome la ricetta prevede una confettura ho messo questa, ottima scelta. Andiamo alla ricetta della zavitek.

Read More

Kedgeree per l’Abbecedario Culinario d’Europa

Nella foto riso con le spezie da una ricetta di J.Olivier

Per l’Abbecedario culinario d’Europa qui, nel blog di Alessandra, ancora una ricetta della vecchia Inghilterra, un superbo e speziatissimo Kedgeree, che ci ricorda quanto questo paese amasse le colonie, riso tipicamente indiano. Il kedgeree è buono con tanto curry, come piace a me, con senape, erbe odorose e un meraviglioso basmati , il tutto condito con un ottimo yogurt naturale, io l’ho apprezzato molto, amo questi cibi.
La ricetta del kedgeree è di Jamie Olivier e la potete trovare qui


Read More

Sockerbullar – panini svedesi per l’Abbecedario culinario d’Europa

Sockerbullar

Con questa ricetta partecipo all’Abbecedario culinario d’Europa ospitato dal blog Un uomo dal bagno alla cucina
Eccoci arrivati al 6 febbraio, e la nostra bella iniziativa Quanti modi di fare e rifare sta crescendo ed ecco i Sockerbullar o panini svedesi. E’ vero sono due anni, ricordo l’emozione nello scrivere il primo post, il pane alla birra, ne sono successe di cose…ne sono passate di ricette, tutte belle, tutte coinvolgenti e per tutte sempre la solita emozione, come la prima volta, spero di farcela anche questa volta, ma sono in grande ritardo ho avuto un sacco di cose da fa fare e purtroppo la cucina è passata in secondo piano, ma adesso riparto.

Perdonatemi se per la ricetta copio esattamente dal sito di Barbara i Sockerbullar, anche perché la sua spiegazione è perfetta, l’unica differenza è nella cottura, io i miei Sockerbullar li ho fritti, i miei vanno pazzi per i bomboloni fritti e con calma li rifarò al forno.

Read More