tamara.giorgetti@gmail.com

Crostata alle mele con composta di mele

Crostata Alle Mele E Composta Di Mele

Crostata alle mele con composta di mele. E’ tempo di mele, quindi facciamo più dolci che possiamo con questo frutto, e non solo dolci, la mela è un ottimo contorno per accompagnare carni molto saporite come il maiale e la cacciagione. La mela è un frutto semplice, un frutto conosciuto da tutti, il primo frutto che si da al neonato, chi non ha preparato la mela grattata per i figli con la grattugia di vetro perché la frutta è bene che non entri in contatto con il metallo, quei cucchiaini di mela grattata che tanto piacevano ai bambini, i miei le adoravano e anche io qualche cucchiaio me lo facevo. La mela ricorda l’infanzia
Il melo ha origine in Asia centrale e l’evoluzione dei meli botanici risalirebbe al Neolitico. Si dice che la mela sia un frutto “destagionalizzato” cioè è presente sempre sul mercato, per tutto l’anno, in realtà le mele vengono da fine agosto ad ottobre poi messe nei frigoriferi a clima controllato, quando serve umidità danno umidità, oppure  clima asciutto, insomma ripropongono la situazione climatica esterna, ma sempre di frigorifero si tratta. In realtà le mele sono ottime per qualche mese, io direi fino a gennaio e poi si cominciano i segni dell’invecchiamento, io li sento, comunque già adesso mi sono capitate delle mele con un forte sapore di muffa che ho regolarmente buttato. Questo non mi succedeva quando compravo la mela rosa dei monti Sibillini, ma è complicato ordinarla e nel nostro Paese le spese di spedizione sono talmente altre che rallentano il commercio online. Comunque la crostata che è venuta fuori è uno spettacolo, ottima, con una base di composta e sopra le mele tagliate con la mandolina finissime. Ottimo risultato ed è anche molto bella da vedere.

 

 

Ingredienti per Crostata alle mele con composta di mele:

per la composta di mele:

  • 10 mele della qualità che preferite, non troppo mosce
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 limone, la buccia e il succo
  • qualche grattata di fava tonka

per la crostata:

  • 250 g di farina O
  • 100 g di zucchero
  • 110 g di burro
  • 1 uovo grande o 2 tuorli piccoli
  • 5/6 mele da affettare finemente con la mandolina da mettere sopra

Mettete la farina, lo zucchero, e il burro nel mixer, frullate per pochi secondi, aggiungete l’uovo o i tuorli e frullate ancora per  pochi secondo, se l’impasto ha la giusta consistenza raccoglietelo formando una palla, avvolgetelo nella pellicola e passatelo in frigorifero per 1/2 ore.

Andiamo a preparare la composta. Sbucciate e togliete i torsoli alle mele, fatele a pezzetti e mettetele in un pentolino con il succo di limone e la buccia grattata. Fate cuocere lentamente senza farla attaccare, alla fine frullate con il minipimer.

Riprendete la pasta, stendetela su carta forno, accomodatela su uno stampo, di 22/24 cm, livellate bene i bordi e poi aggiungete la composta. Affettate con la mandolina le mele fatte a spicchi e accomodatele sulla composta, spolverate con poco zucchero semolato, basta un cucchiaio, e infornate a 180/200° per 40 minuti, però dipende molto dal vostro forno, controllatela spesso, tenete presente che con la carta forno la pasta tende a rimanere cruda. Questa era ben cotta, si vede anche dai bordi, fatemi sapere se vi è piaciuta, alla prossima.

 

crostata di mele con composta di mele

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 2 Comments

  1. Antonella

    ……..bella veramente …il gusto sarà altrettanto….Antonella

    1. TamTam

      Grazie Antonella, sì in effetti è buona, scenica ma anche molto buona 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *