tamara.giorgetti@gmail.com

Cucina Toscana : Lo Zuccotto

Zuccotto1

Dice Righi Parenti nella Cucina regionale toscana che lo zuccotto probabilmente è il  primo semifreddo della storia, non aveva questo nome, ma sembra che i sorbetti che Caterina de’ Medici portò in Francia altro non fossero  che semifreddi, ricotte e creme gelate, non ghiacciate perché nel ‘500, anno in cui in Toscana si cominciano a preparare i sorbetti, i congelatori non c’erano e se si voleva fare il gelato bisognava tenere da parte la neve che veniva serbata in profonde buche scavate nelle cantine ed il ghiaccio, anche questo conservato allo stesso modo, e con questi si preparavano sorbetti, mescolando la neve e il ghiaccio tritato a frutta, e creme di latte.

Per fare uno zuccotto ben fatto ci vuole innanzitutto lo stampo, lo zuccotto, uno stampo semisferico dai bordi bassi.
Poi ci vuole un dolce per foderare lo stampo, io ho fatto il pan di spagna, poi serve della buona panna fresca, del cacao del
cioccolato, dei canditi, un liquore per bagnare il pan di spagna, Strega, Benedectine, Alchermes,  Righi Parenti mette anche
delle nocciole e delle mandorle tostate e tritate, io non le ho messe, andiamo ad incominciare.
  Ingredienti per Lo Zuccotto:
   per il pan di spagna andate qui
   per il ripieno: io ho dovuto fare a occhio perché nella ricetta non sono riportati grammi, a me è venuto bene, vi riporto quello
   che ho fatto io
  • 500 ml di panna da montare
  • 50 g di canditi tagliati a pezzettini
  • 20/30 g di zucchero a velo
  • 20 g di cacao
  • 20 g di cioccolato amaro a pezzettini
 Tagliate delle fette basse di pan di spagna e con questo foderate lo stampo per zuccotto, ricopritelo tutto per bene, poi
  bagnate il pan di spagna con l’alchermes, montate la panna con lo zucchero a velo, in una metà mettete i canditi tagliati
  e versate nello zuccotto, nell’altra metà mettete i pezzettini di cioccolato e il cacao, versate anche questo nello stampo,
  chiudete con altre fette di pan di spagna, bagnate con alchermes, chiudete con pellicola e mettete nel congelatore, per 5/6
  ore. Tiratelo fuori mezzora prima di mangiarlo, giratelo su un vassoio se non si dovesse staccare passate la lama di un coltello
  sul bordo, spolverate con cacao e tagliate.

  qualche riflessione dopo averlo mangiato:

  1) tagliate i canditi e il cioccolato piccolissimi,
  2) bagnate bene il pan di spagna
  3) mettete le fette di pan di spagna molto vicine, dopo sarà più bello da vedere
  io ho avuto un problema, non ho tolto le bolle d’aria dall’impasto del pan di spagna e ci sono venuti tutti i buchi, pazienza,
  però è buono, provatelo, il pan di spagna se non lo volete fare compratelo fatto…
Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Fr@

    Non è leggero, ma è molto buono. Non l’ho mai fatto.

  2. malida

    Ciao ho trovato il tuo blog per caso e mi e’ piaciuto molto,mi sono iscritta ,ci sono delle ricette golosissime,sicuramente da provare se ci riesco!mi piacerebbe se passassi da me anche se il mio blog non e’ di cucina ciao a presto.

  3. Alessandra

    Ma guarda, non lo sapevo che fosse toscano!

  4. vickyart

    nemmeno io sapevo fosse toscano! buonissimo! mi piacciono anche i canditi :-p

  5. Camilla Conti

    Ciao!! Che carino il tuo blog! E lo zuccotto sembra delizioso!! Passa a trovarmi sul mio, mi farebbe piacere! Camilla http://camilladolcicreazioni.blogspot.it

  6. Nastassja

    Per quante persone è questa ricetta??

    1. TamTam

      ciao Nastassja, 6 persone ci mangiano bene, porzioni normali…grazie della tua visita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *