tamara.giorgetti@gmail.com

Una tortilla che si crede una cheese cake

Tortilla Che Si Crede Una Cheese Cake

Una tortilla che si crede una cheese cake. Gli ingredienti sono quelli della tortilla de patatas, il piatto spagnolo famoso nel mondo,  ma andiamo per ordine. La sfida mtc n. 71 è stata vinta dalla nostra Mai Esteve – Il colore della curcuma, il suo blog – con l’Afternoon tea. Lei per la sfida MtChallenge n.72 ci propone la ricetta uno, la Tortilla de patatas, quella che ha dato il via a questo gioco che dura ormai da 7 anni, con non so quanti tentativi di imitazione, peggio della Settimana enigmistica, lo copiano ma nessuno riesce a farlo interessante come il nostro, noi abbiamo la Van Pelt loro no, la differenza sostanziale è questa, non è un angioletto ma è lei. Quindi oggi sono qui a riassumere ben due ricette, una tortilla, ricetta base e una tortilla rivisitata o destrutturata. Per la classica non si sono stati problemi, io avevo già rifatto la tortilla della sfida n.1, forse non è venuto perfetto il cuscino dopo averla girata ma era ottima, e poi adoro le frittate di questo tipo, alte e piene di verdure, il problema era pensare ad una ricetta che avesse una sua dignità con gli ingredienti della tortilla ma che fosse un po’ diversa, e con almeno un ingredienti cotto in padella, perché la tortilla va cotta in padella, quindi procediamo. Ho pensato di preparare una una tortilla che si crede una cheese cake con gli ingredienti della tortilla, aggiungendo solo un formaggio e devo dire la cosa mi ha appassionato man mano che andavo avanti e il risultato finale  è qui, una cheese bella da vedere e più che buona da mangiare, sono contenta. Non so se avrò rispettato tutto il regolamento, spero di sì altrimenti sarò fuori, ma sono contenta di averla fatta.

tortilla che si crede una cheese cake

Ingredienti per “Una tortilla che si crede una cheese cake”:
e una tortilla classica

  • 1 patata fatta a tocchettini molto piccoli (concassé)e poi fritta in padella con 1 cucchiaio di olio
  • 1 confezione da 125 g di robiola naturale
  • 1 cipolla grande di Tropea in agrodolce
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto bianco
  • foglie di salvia fritte
  • una pastella preparata con farina e acqua
  • 1 uovo fritto (l’uovo di Cracco)
  • anelli di cipolla fritti e uova di quaglia come decorazione

Mettete la patata tagliata nella padella con 1 cucchiaio di olio e portatela a cottura aggiungendo il sale, quindi lasciatela da una parte per farla freddare.
Tagliate finemente la cipolla e metteteta in una padella con 1 cucchiaio di olio, fatela sudare e poi aggiungete lo zucchero, fatela cuocere alcuni minuti poi aggiungete l’aceto e portatela a cottura.
Fate una leggera pastella stemperando 1 cucchiaio di farina con l’acqua e friggete gli anelli di cipolla e le foglie di salvia.
Friggete un tuorlo d’uovo messo il giorno prima nel pangrattato e lasciato in frigorifero. Lessate alcune uova di quaglia da usare come decorazione.
Costruite la tortilla/cheese cake. Prendete un coppapasta di 10 cm di diametro, imburratelo all’interno e appoggiatelo su un piatto, accomodateci la patata cotta e pigiate per riempire tutti gli spazi vuoti, sopra alle patate fate uno strato di formaggio robiola cercando di livellarlo bene, poi sarà la volta della cipolla caramellata. A questo punto coprite con la pellicola e mettete in frigorifero per alcune ore.
Riprendete la tortilla/cheese cake e decoratela mettendo l’uovo sopra, le cipolle fritte e le altre cose come da foto.

 

Tortilla che si crede una cheese cake

Adesso preocediamo alla Tortilla del patatas:

  • 600 g di patate tagliate a cubetti
  • 5 uova bio o del contadino
  • 1 cipolla dorata, io di Tropea tagliata a fettine
  • 1 cucchiaio di paprica dolce affumicata
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 padella di 20 cm di diametro
  • sale e pepe q.b.

Tagliate a cubetti le patate, mettete l’olio nella padella e fate cuocere, dopo 10 minuti aggiungete la cipolla tagliata e portate a cottura. Nel frattempo mettete le uova in una ciotola, aggiungete il sale e il pepe e sbattetele. Quando le patate saranno fredde toglietele dalla padella lasciando lì l’olio che utilizzeremo per cuocere la frittata, mettetele nella ciotola con le uova e girate bene per amalgamare gli ingredienti. Quando l’olio sarà caldo versateci il composto della tortilla, abbassate la fiamma e fatela cuocere bene da una parte, quando non sarà più liquida giratela come preferite, io ci appoggio un coperchio, ma ognuno deve girarla come preferisce altrimenti si rischia si farla cadere. Rimettetela nella padella cercando di rimboccare i bordi che tendono sempre a girarsi in fuori, portatela a cottura sempre a fiamma bassa. Questa è la tortilla classica, ottima con due fette di pane, io la faccio spesso.

600 g di patate tagliate a cubetti 5 uova bio o del contadino 1 cipolla dorata, io di Tropea tagliata a fettine 1 cucchiaio di paprica dolce affumicata 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 padella di 20 cm di diametro Tagliate a cubetti le patate, mettete l'olio nella padella e fate cuocere, dopo 10 minuti aggiungete la cipolla tagliata e portate a cottura.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 13 Comments

  1. acquaviva

    presentazione sontuosa per un piatto diretto e curato

    1. TamTam

      Grazie Annalena un commento che mi rende felice, 😉

  2. Sonia

    Davvero originale la tua idea, come sempre, d’altra parte! Sarà un successo. Anch’io ho usato un formaggio, ma l’idea del cheesecake non mi aveva neppure sfiorata. Ora che lo vedo qui, così bello, dico<>

    1. TamTam

      Sonia, sono quelle cose che ti vengono in mente all’improvviso, ero in cucina per fare un’altra cosa e all’improvvisno ho avuto chiarda la ricetta della cheese in testa, ho chiamato mio marito dicendogli di correre al supermercato sotto casa a prendermi una robiola e poi ho fatto il resto ;), ti ringrazio, ma di coe belle ne ho viste

  3. Sonia

    Dico:come ho fatto a non pensarci prima.
    Ps. Mi ha mangiato il commento 🙂

  4. tritabiscotti

    E’ bellissima la tua cheesecake!
    Un’idea originale e innovativa!

    1. TamTam

      Grazie cara, mi è venuta in mente all’improvviso dopo tanto pensare 🙂

  5. Anna Laura

    Mi sembra quasi di sentire la salvia crocchiare sotto ai denti. Un piatto appetitoso e le tue foto, come sempre, lo evidenziano.

    1. TamTam

      Anna Laura sulla salvia hai proprio ragione, appena piantata freschissima, foglie belle proprio da friggere, avevo voglia, grazie sulle foto 😉

  6. Mai

    Aprezzo le uova Bio, l’ho detto anche a Marica, le galline devono essere trattate bene per avere delle uova buone, e come dire che se cucini con allegria e spensieratezza le cose sono più buone e vengono bene … lo stesso per le uova e le galline! Azzecatta l’aggiunta di paprika dolce affumicata di sicuro le da un sentore direi quasi esotico.
    Rimbocata alla perfezione cosa che stò apprezzando da tutti i post che ho visto fini ad ora.
    La proposta creativa, appunto è molto creativa e ben fatta, nonché bellissima e invitante, e sono contenta che ti sia piaciuta la sfida e che a misura che andavi avanti con questo piatto ne fossi più convinta e fiduciosa. ciò e quello che ci vuole, lo spiritu che non decada! Guarda che stupenda cheese cake che hai ideato! E stai tranquilla sei in tema.

  7. Tamara Giorgetti

    Grazie Mai sono contenta, volevo fare bene questa prova, per me e anche per la stima che ho per te, la classica mi viene anche meglio, ma quando ti serve perfetta non ci riesci mai, grazie ancora. Baci

  8. alessandra gennaro

    In gara, assolutamente!
    la tortilla classica va molto bene, forse leggermente più bavosa all’interno, ma il rimbocco è perfetto e l’aspetto più che invitante.
    la tortilla cheese cake è veramente ben fatta. A me le cheese cake salate non piacciono, perchè le trovo un po’ pesanti: ma la tua è costruita in modo intelligente, partendo da un formaggio leggero e con un sapore delicato, pur se ben defnito. In più, il tuorlo che si fonde con la crema la rende appetitosa e ben amalgamata. Il tocco dolce della cipolla poi completa bene il tutto. Cosi bene che non so se avrei aggiunto tutti i complementi (anelli di cipolla, salvia etc): ma eri in pieno processo creativo e sappiamo tutti come finisce, quando si cucina da ispirati 🙂

    1. TamTam

      Grazie Alessandra è sempre un grande piacere leggere i tuoi commenti, hai ragione alla fine avrei fritto anche i miei gatti per abbellire la cheese cake, potevo fermarmi prima, comunque è venuta leggera 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.