tamara.giorgetti@gmail.com

Tortelli di zucca – ricetta mantovana –

È tempo di zucca. È buona, fa bene, costa poco. Queste tre cose dovrebbero farci invogliare a mangiarne di più, invece non è così. La zucca è versatile, va bene per i tortelli, per il risotto, per gli gnocchi, per gli sformati, per la pasta ripiena, per farcire ogni tipo di carne, per la vellutata, e per fare una buonissima confettura, per i muffin, per lo strudel…insomma, per tantissime cose, dolci e salate. Io vi delizierò gli occhi (insomma!) con i classici dei classici, i tortelli di zucca mantovani, ricetta copiata, da anni, da un vecchio numero del Gambero Rosso, rivista, che ospita, al suo interno, alcune ricette con la zucca, i tortelli sono della Trattoria Martini di Mantova, sono i classici, come ho detto, con gli amaretti e la mostarda, ma rispetto alle altre ricette, questi in più hanno l’uvetta che li rende più dolci. Sono eccellenti, li ho preparati per due amici, mantovani doc, e li hanno promossi.

Ingredienti per 6 persone:

la ricetta della sfoglia la trovare  qui 

per il ripieno:

1, 5 chili di zucca
150 grammi di amaretti
150 grammi di uva passa
150 grammi di mostarda senapata di mele (io uso quella che mi porta la mia amica da Mantova)
200 grammi di parmigiano reggiano
50 grammi di pane grattugiato
noce moscata
sale, pepe


per il condimento:


burro e parmigiano (io aggiungo un bel ciuffo di salvia fresca)


Tagliate la zucca in grossi spicchi, togliete i semi e i filamenti,  metteteli sulla leccarda del forno con un po’ di acqua in fondo, vi consiglio di rivestire gli spicchi di carta alluminio così non assorbono l’acqua della leccarda, infornate a 150°C per un paio di ore. A cottura ultimata togliete la buccia e passate la zucca al setaccio, tritate l’uvetta fatta rinvenire precedentemente in ammollo, tritate anche gli  amaretti e la mostarda, unite il tutto alla purea di zucca, aggiungete poi la noce moscata, il sale e un po’ di pepe, il parmigiano reggiano e, se serve, anche il pane grattugiato, lavorate a lungo l’impasto poi mettetelo a riposare in un luogo fresco per diverse ore. Trascorso tale tempo, riprendete la pasta, l’impasto dei tortelli e cominciate a fare le strisce, potete decidere la forma che volete, ma spolverateli sempre con un po’ di semola per evitare che l’impasto, un po’ umido, bagni la pasta, nel frattempo mettete del burro in una padella capace, un po’ di olio e della salvia fresca, quando l’acqua dei tortelli dopo che li avete calati, riprende il bollore mettetene un po’ nella padella dove sta il burro. A cottura ultimata prendete i tortelli con la schiumarola e metteteli nella padella fateli sostare un po’ nel burro mentre frigge e cospargeteli di abbondante parmigiano, meglio se un po’ invecchiato. Non aggiungo altro…

Questa ricetta partecipa alla raccolta “le ricette con la zucca” del blog Non tollero il lattosio

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. raffy

    wow…che meraviglia questi ravioli!!! splendidi!

  2. arabafelice

    Sai che solo recentemente ho cominciato ad apprezzare la zucca? per ora l’ho fatta fritta e l’ho usata per delle vellutate, ma vorrei tantissimo fare questi, mi attira il dolce del ripieno…bravissima 🙂

  3. Tamtam

    ciao Raffy…sì lo sono davvero….

  4. Tamtam

    Stefania io quando si cominciano a trovare le zucche, cucino quasi solo zucca, solo in frigo in questo momento ne ho due e due in terrazza, poi vado in cerca di diverse qualità, quelle più apprezzate per i tortelli, quelle per la confettura, ieri sera ho fatto delle crepes, che poi posterò, di farina di ceci con interno di zucca, splendide…ho fatto un’altra ricetta per il tuo contest, solo che cucino troppo mi si accavallano le ricette….un caro saluto

  5. Ely

    Splendidi davvero!!!!! zucca e amaretti insieme sono meravigliosi….

  6. ornella

    Cara Tamara te li promuovo a pieni voti anch'io!! Purtroppo gli amaretti sono utopia dalle mie parti! ma la zucca non manca mai nel mio frigorifero in questo periodo, anche se la mangio solo io!! Un abbraccio e buona serata.

  7. Rebecca

    ciao! ricetta inserita! me ne sn arrivate un pò e ci ho messo un attimo ad aggiornare!
    baci!:)

  8. ristorante parma

    Va bene. Mi piace la tua ricetta. Grazie mille

  9. Pingback: Cubi di zucca su crema di parmigiano - Un pezzo della mia Maremma - …ma sono tante le cose meravigliose di questa terra e in particolare vi racconterò della cucina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *