tamara.giorgetti@gmail.com

Torta di mele, con tante tante mele e mandorle

Torta Di Mele Classica

“Torta di mele, con tante tante mele e mandorle” Quando arrivano le mele nuove, che vengono colte ad agosto, comincia anche la stagione delle torte, frittelle, tortini, muffin, tart tatin, e tutto quello che si può fare con le mele fresche, la confettura, le mele disidratate, quindi torte di ogni tipo, con altra frutta, con le uova, con il burro o senza burro, con l’olio, tutte vegan o cariche di ogni sorta di ingredienti, con la panna, l’uvetta, i datteri, il cioccolato in gocce oppure il miele tanto miele profumato e dolce, insomma nelle torte di mela si può mettere di tutto e sono sempre buone. Scegliete delle mele della vostra zona non andate a scomodare la Val di Non, nel Lazio ci sono delle ottime mele, in Campania abbiamo le annurca una mela buonissimada mangiare ma anche da usare per le torte, ha un sapore particolare, è una mela che dopo essere stata colta viene girata ogni tot giorni a mano dal “melaro”una per una. E poi le renette, e le golden adatte ad essere cotte, le acidule granny smith o mela verde, ottimo il suo succo estratto con l’appotisa centrifuga o i moderni estrattori; un’altra mela a cui sono affezionata è la mela rosa dei monti Sibillini, una mela ritrovata, nasceva spontanea e poi abbandonata per altre mele più facili da far crescere, nacquero così diverse qualità che alla fine dopo tanti anni a forza di migliorare per farle crescere sane e non attaccabili dagli insetti hanno finito per somigliarsi tutte e poco hanno delle mele originali; la mela limoncella per esempio una piccola mela che somiglia ad un piccolo limone anche nell’aspetto oltre che nel sapore, la mela rugginosa, la mela rosa con tante sfumature dal giallo al rosa forte,  e ogni tipologia di mela si porta dietro i propri geni e rimangono sempre diverse, hanno il loro sapore. Per diversi anni ho mangiato la mela rosa e continuo a trovarla in un mercato vicino casa, viene coltivata nel Lazio.

 

torta di mele classica

Per questa torta, tutta inventata, ho usato delle mele tipo pink lady, molto acquose e croccanti, mele sode che forse non andrebbero cotte ma io faccio tutto al contrario e le mele nelle torte le preferisco croccanti, con quelle morbide ci faccio le confetture. La ricetta prevedeva 3 mele, io ne ho usate 12, ho fatto una specie di tortino di mele, dirvi che è meravigliosa è riduttivo, dovete provarla se amate le torte di mela.

Ingredienti per “Torta di mele, con tante tante mele e mandorle”:

  • 10/12 mele medie (dipende dalla grandezza)
  • 120 g di burro fuso
  • 120 g di zucchero di canna + 2 cucchiai per le mele
  • 4 uova, divise in tuorli e albumi
  • 100 g di mandorle private della pellecina scura e tagliate a lamelle
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • rum o marsala dove mettere a bagno le mele
  • 250 g di farina O
  • i semini di una bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito in polvere

 

torta di mele classica

Sbucciate 6/7  mele e tagliatele a fettine non sottilissime e mettetele ad insaporire per qualche ora con un bicchiere di rum o marsala, con due cucchiai di zucchero di canna.

In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete i semi della bacca di vaniglia e unite a filo il burro fuso, la farina setacciata insieme al lievito e la cannella.

Aggiungete all’impasto le fette di mela scolate del loro succo, le mandorle e gli albuni montati a neve con molta delicatezza, versate il composto in uno stampo imburrato del diametro di 24/26 cm. Tagliate a spicchi le mele rimaste e sistematele sopra alla torta in circolo, se sono troppe mettetele sopra senza problemi verrà ancora meglio. Infornate a 170° per circa un’ora, se si scurisce troppo abbassatela, deve cuocersi anche dentro. Una volta fredda sformatela e spolverizzatela con lo zucchero a velo. E’ una torta per chi ama molto le mele.

 

torta di mele

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 2 Comments

  1. Mila

    Io adoto tutti i dolci con le mele!!! E di certo con 10/12 mele deve essere un trionfo!!!
    Complimenti e buona giornata

    1. TamTam

      Sì Mila è una meraviglia per il palato te lo garantisco, anche io amo le torte di mela in tutti i modi, ne farò un’altra con ancora più mele, vieni a vedere ogni tanto grazie, saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *