tamara.giorgetti@gmail.com

Tavoletta in legno per fare i malloreddus

Questa tavoletta la comperò mia madre, penso 40 anni fa, ci eravamo appena trasferiti a Roma, e avendo lei una grande passione per la cucina, che mi ha tramandato, girando per la città,  trovò questa tavoletta che è perfetta per fare i malloreddus che lei aveva mangiato in Sardegna e che qui ancora non si trovavano ed io la custodisco gelosamente.
Se non si trova nei negozi, un buon falegname con un pezzo di legno, buono, può sempre farlo… l’originale sardo si chiama “ciuliri”
Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. ornella

    Grazie carissima Tamara sei stupenda!! Salvo la foto e la spedisco a mia sorella poi lei la porta a nostro padre che è un bravo falegname! Grazie bacioni

    P.S hai ricevuto la mia mail con le spiegazioni per le miniature?

  2. Tamtam

    Sì Ornella, scusami se non ti ho risposto, ma sono andata dove mi hai detto tu e le ho attivate subito, così vedo subito i piatti dei blog amici…sono molto contenta di esserti stata utile…vedrai che tuo padre la farà sicuramente meglio e di un legno migliore, con questa tavoletta è facile e molto veloce…buona giornata…oggi a Roma c’è una cappa e un’umidità da morire….ciaoooo

  3. Lia

    Non avevo mai visto l’attrezzo dei malloreddus, quest’inverno la mia nonnina sarda svernerà a casa ns, mi farò insegnare a fare tutta la pasta sarda, anche la fregola!!!

  4. Tamtam

    Ciao Lia!…sono passata dla tuo blog e mi sono iscritta come tua amica e ti ho anche messo nel mio elenco personale (come puoi vedere qui a lato) se hai una nonnina sarda approfitta, io l’ho fatto con la mia di nonne, toscana Quello che io conosco della Sardegna, lo conosco perché è una regione che amo molto da tantissimi anni, pensa che ho ben due enciclopedie di cucina sarda, fonti delle mie ricette…l’attrezzo originale per i malloreddus non è proprio questo, ma vengono benissimo… un abbraccio

  5. SUNFLOWERS8

    ^_^ grazie! Avendo origini sarde è un tuffo al cuore rivedere questo attrezzo magico

  6. Lia

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  7. Lia

    Ops…ho sbagliato!!
    In ogni caso prima o poi qualcosa della cucina sarda lo carpirò…dalla nonna, perchè mia madre è troppo gelosa della sua cucina.Uff
    Un bacio, presto o tardi tornerò a postare qualcosa, ultimamente la vita di tutti i giorni mi ha un po’ travolta!

  8. Tamtam

    Ciao Lia!, che cosa hai sbagliato??? ti consiglio di dire a tua madre, che probabilmente sarà più giovane di me,…che i segreti in cucina, tra madre e figlia, non ci devono essere, e lei deve “passarti” le sue ricette….cerca di farle capire che è giusto così, che ti deve insegnare e che tu devi farle conoscere a tutti…io qui dentro ho messo ricette che erano di mia nonna, che facevano parte della sua famiglia che non sono mai uscite da casa mia, ma è giusto così, anche perché questo è il modo migliore per ricordare mia nonna quotidianamente!!! ciao cara e a presto…

  9. Rita & Mimmo

    Utilissima per fare anche gli gnocchi di patate non lisci. Noi la usiamo per fare i nostri malloreddus che chiamiamo Pizzcaridd, sono perfettamente l'identica cosa, ottimi con i legumi e i frutti di mare.

  10. Rita & Mimmo

    Utilissima per fare anche gli gnocchi di patate non lisci. Noi la usiamo per fare i nostri malloreddus che chiamiamo Pizzcaridd, sono perfettamente l’identica cosa, ottimi con i legumi e i frutti di mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *