tamara.giorgetti@gmail.com

Spaghetti bio di kamut con pomodorini, olive…..e bottarga

Spaghetti biologici di grano kamut Verrigni di cui ho dato ampie informazioni il post precedente, quando ho presentato la buonissima pasta abruzzese, unica ad usare le trafile in oro.

Ingredienti: 

300 grammi di spaghetti di grano kamut 
400 grammi di pomodorini del piennolo (Vesuvio)
un bel mazzo di rughetta selvatica
capperi
olive nere
bottarga di muggine
aglio, olio evo e peperoncino

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco, nel frattempo lavate, dividete in due, togliete i semi ai pomodorini e poi fateli a pezzettini. Prendete una padella grande, magari di ceramica bianca come quella della Accademia Mugnano, metteteci 4,5 cucchiai di olio evo, l’aglio schiacciato  e pelato, il peperoncino e fatelo soffriggere pochissimo, aggiungete i pomodorini, dopo qualche minuto, le olive e i capperi. Fate andare per poco a fiamma alta poi spegnete e aggiuntete la rughetta.
Appena gli spaghetti sono cotti, qualche minuto prima prendeteli con la forchetta, mai con lo scolapasta, devono conservare l’acqua di cottura, e metteteli nella padella, ripassateli e quando sono belli insaporiti con il loro sugo, una grattata di bottarga. Impiattate e mangiate. Il paradiso.

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. Sar@

    Un condimento appetitosissimo per una pasta di qualità… ti è avanzata una forchettata??? Buona serata

  2. max - la piccola casa

    mi piace questo condimento, direi mare e monti, lo voglio provare!

  3. Mila

    Molto gustosi…mi fai venire appetito a quest’ora…visto poi che qua da me si mangia mooolto a dieta con sughetti semplici di pomodoro…un bacio, ciao, Mila

  4. Mila

    Dimenticavo: complimenti per la collaborazione al Cavolo Verde!

  5. Stefania

    Il tuo condimento è molto saporito, chi come me non sopportasse il sapore della rughetta con cosa può sostituirla? Un bacione

  6. arabafelice

    Non ho mai abbinato la bottarga nella pasta ad altri ingredienti, e’ ora di provare 🙂

  7. meris

    Anch’io ne vorrei una forchettata…..o due… E’ anche molto bella. Ciao

  8. antonella

    che bonta’ il sugo, la pasta la provero’ ,non l’ ho mai assaggiata.
    baci

  9. Taty

    Ma che buona questa pasta!!!! Sana e genuina…!!!! Bravissima!!!!

  10. Patty

    Che spettacolo…la bottarga imperversa nella blogosfera in questi giorni, ma credo davvero che per dare una sferzata di sapore non ci sia cosa più preziosa di questo caviale del mare. Splendido piatto. Un bacio, Pat

  11. Tamtam

    Grazie…la pasta la conoscete quasi tutti, è davvero una delle migliori e poi io amo il biologico e loro la sanno fare davvero, il condimento è nella fantasia di ognuno di noi, a chi non piace una cosa, come la rughetta (Stefania) può non mettere nulla o sostituirla con una cosa diversa, io adoro la rughetta la bruco, invece di mangiarla…poi la bottarga…è la bottarga sta bene un po’ su tutte queste preparazioni estive e siccome pure quella è una mia passione, io la metto un po’ dappertutto, di rigore negli spaghetti con le vongole….un abbraccio a tutte/i

  12. grazia in cucina

    questo piatto è proprio ben presentato..^_^

  13. Mariabianca

    Ciao Tamara,che bella ricettina!!!
    Con questo caldo continuo ad avere pochissima voglia di cucinare,immagina che non faccio da tempo impasti lievitati(la mia grande passione).Appena arriva l’autunno vi “inonderò” di lievitati.
    Un bacione.

  14. Fr@

    Sì, cara Tamara una forchettata di questa pasta è paradisiaca.

  15. Tamtam

    che bello Mariabianca, sono contentissima aspetto con ansia i tuoi lievitati….

  16. Assunta

    Moooolto appetitosa!!:))
    Non poteva essere altrimenti.. se la scelta cade sull’utilizzo di prodotti di così grande qualità! 😉

  17. Chiara

    ha un ottimo aspetto, poi una pasta fatta con le trafile d’oro è proprio particolare!grazie per aver messo il mio banner, da me c’è il tuo! un abbraccio….

  18. Ombretta

    ciao Tamara! le tue ricette mi fanno venire fame a qualsiasi ora, poi la bottarga mi piace molto! Ricambio il premio se passi da me c’e’ ne uno che ti aspetta:-) baci

  19. Alessandra

    Salto la bottarga, ma il resto me lo pappo volentieri 🙂

    Buon fine settimana

    A.

  20. matematicaecucina

    Ottima questa pasta, ne mangerei un piatto anche se ho già pranzato! Ciao, Laura

  21. matematicaecucina

    Ho letto la tua presentazione su “Il cavolo verde”. Complimenti per la collaborazione e uno
    “stai su” per i parenti ingrati. Io verrei a pranzo volentieri! Laura

  22. euge

    Ciao, mi interessa molto questa tua preparazione perchè anche io ieri mi sono fatto una pastasciuttina, con ciliegini tagliati a metà sulla piastra, capperi sotto sale e bottarga di muggine della Mauritania. L’aspetto non era male ma l’insieme non aveva un buon gusto, era amaro. Tu cosa ne pensi? Io ho concluso, malinconicamente, che la bottarga sta bene solo con la bottarga, forse con il burro.
    Ciao, un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *