tamara.giorgetti@gmail.com

Rieska pane finlandese alle patate per l’Abbecedario culinario d’Europa

RIESKASiamo arrivati alla fine del nostro viaggio in Finlandia, domani faremo le valige e voleremo alla volta di Stoccolma. E’ stato un soggiorno molto intenso, alla fine nonostante il mese di agosto e la poca conoscenza di questo paese, di ricette ne sono arrivate molte, non sono facili, io stessa ho avuto difficoltà ad eseguire la mia ricetta: il kalakukko, elaborato, e tenere acceso il forno in agosto per 6 ore non è stato piacevole, ma il risultato è stato eccezionale, un pane, che poi non è un pane, buonissimo con dentro tante cose ottime. Sono state fatte ricette originali, mai viste, mai sentite, splendide torte ricoperte di mirtilli, dolcetti alla cannella che solo a sentirli nominare mi viene l’acquolina in bocca, nomi stranissimi, tutti pieni di lettere impronunciabili, h, k…un paese splendido che io già amavo. Avevo voglia di visitarlo da anni, ho sempre avuto una sana passione per i paesi nordici, gli ampi spazi, la pulizia, le buone regole di convivenza civile rispettate dai cittadini, e una vera cultura europea. La Finlandia è anche uno dei paesi più ricchi al mondo e con la più alta qualità della vita, per la rivista Newsweek è il miglior paese al mondo. E’ stato un bellissimo viaggio, ho avuto la possibilità di conoscere blog che non conoscevo e di conoscere e assaggiare piatti che non avevo mai sentito nominare, ho preparato diverse ricette e tante altre ne farò. Conoscere più a fondo la Finlandia è stata una bella esperienza, ma è stato bello e interessante conoscere anche gli altri paesi fin qui visitati, grazie della vostra partecipazione. Adesso andiamo alla ricetta di oggi, il pane finlandese alle patate Rieska.

 

Il pane rieska non è proprio un pane, sembra di più una focaccina di patate, ma è talmente buono che se lo assaggiate, vi piacerà sicuramente, potete mangiarlo sempre con il salmone, rieska va bene con tutti i saluti, oppure potete mangiare rieska con i formaggi morbidi, è un pane-focaccia adatto a molti cibi. Facile da fare, un impasto veloce, una puntina di lievito per dare leggerezza e un paio d’ore di riposo e il vostro rieska è pronto per andare in forno. Fate delle  palline, palline da ping-pong e appiattitele, bucherellatele con la forchetta, non devono gonfiare e poi in forno molto caldo per 15/20 minuti, si devono dorare, il vostro pane rieska è pronto, mangiatelo caldo è buonissimo.

 

Ingredienti per il mio Rieska:

4 patate medie
100 grammi di segale,
100 grammi integrale,
50 grammi farina 0
1 uovo,
sale
1/2 cucchiaino di lievito di birra disidratato,
tante erbette, menta, timo e rosmarino tagliati fini fini
potete aggiungerne anche altre erbe, quelle che preferite, così potete dare il vostro pane rieska il sapore che volete voi, quello che preferite.

Lessate le patate, schiacciatele e appena tiepide metteteci dentro la farina, il sale, il lievito, l’uovo e impastate tutto, aggiungete le erbette tritate, non abbiate paura di abbondare il pane rieska sarà ancora più buono. Fate riposare, poi formate delle palline, schiacciatele e bucherellatele, infornate a forno molto caldo e fate cuocere per 15/20 minuti, appena arrivano a doratura toglietele, io le ho mangiate calde, sono davvero ottime.

  Da domani tutti in Svezia con l’Abbecedario culinario d’Europa

 

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. Shamira Gatta

    bellissima ricetta!
    Amo il pane con le patate, devo assolutamente rifarla!
    Mi spiace che questa parentesi Finlandese sia terminata, ma passerò a farti visita ogni giorno!
    Ed a condividere con te le ricette salmonose e cetriolose che ci piacciono tanto heheheheh

  2. Donatella

    Quanto mi incuriosisce questo pane….lo proverò sicuramente, grazie per la ricetta.

  3. Fr@

    Hai dato una “nuova veste” al blog 🙂

    Questa pane deve essere molto buono.

    1. TamTam

      grazie carissima Fra, ho comprato un mio spazio e poi ho comprato un template e fatto tutto nuovo, non mi piaceva più, era vecchio e poco funzionale, questo è complicato dico la verità, ma quando avrò imparato sarà tutto più semplice, un esperto aveva preso in esame il mio blog e mi aveva elencato tutte le criticità, andava fatto…un abbraccio

  4. Pingback: Rieska per l’Abbecedario culinario d’Europa | CookingPlanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *