tamara.giorgetti@gmail.com

Ravioli di zucca, sapori e colori

Ravioli Di Zucca Multicolor 51

Ravioli di zucca, sapori e colori. Vi  parlerò poi dei sapori e dei colori. Sulla zucca ho scritto ormai fiumi di parole, in ogni mio post di ricette con la zucca (qui) potete trovare notizie varie . Io uso la zucca mantovana che è la migliore per fare i ravioli, i tortelli e  il risotto, quella più compatta, meno acquosa, quella con un colore più marcato, meno brillante, un arancio spento, intenso e vellutato, come è vellutata al tatto, amo mangiarla anche appena cotta in forno senza sale e senza olio. I sapori
Andiamo alla ricetta così spiego bene come fare le polveri colorate che si vedono in fotografia. I colori

Ravioli di zucca multicolor

Ingredienti  per Ravioli di zucca, sapori e colori:

  • 500 g di semola rimacinata
  • 1 cucchiaino da tè di sale fino
  • 1 cucchiaio da tavola di olio extravergine d’oliva, quello buono
  • 1 cucchiaio di polvere di zucca (vi spiegherò come farla)
  • 300 ml (circa) di acqua tiepida

Ingredienti per il ripieno di zucca:

  • 500 g di polpa di zucca mantovana o marina di Chioggia
  • 50 g di parmigiano reggiano grattato
  • pepe e sale

 

Ravioli di zucca multicolor

Mettete la farina nella planetaria, aggiungete il sale, l’olio, la polvere di zucca e l’acqua, fate impastare fino ad avere il solito impasto liscio e ben amalgamato, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero. Avrete un impasto di un bellissimo giallo come se ci fossero le uova.

Per avere la polpa di zucca dovete prepararla sicuramente il giorno prima, qui la spiegazione per cuocerla. Una volta ottenuta la polpa di zucca, che dovrà essere molto soda e compatta non liquida, aggiungete il parmigiano, il pepe e il sale, amalgamate bene e procedete con i ravioli.

 

 

Ravioli di zucca multicolor

Riprendete la pasta, tirate le sfoglie, mettete un mucchietto di ripieno e coprite con altra pasta, così fino alla fine, io uso lo stampo che si chiude ma potete dargli la forma che preferite. Cospargeteli di farina fino alla cottura.

 

Ravioli di zucca multicolor

Per le polveri colorate di verdure. Mettete la verdura che preferite, cipolle rosse di Tropea, sedano, basilico, porri, carote, zucca, tutto quello che volete, ben lavato tagliato in modo sottile nella leccarda del forno sulla carta e accendete il forno al minimo che potete, 80/100° se disponete di un essiccatore usate quello. Lasciate che le verdure si disidratino, con questa temperatura ci vorranno alcune ore o addirittura alcuni giorni, spegnete il forno e poi riaccendetelo, insomma dovrete arrivare ad avere verdure croccanti, totalmente disidratate da pote frullare e ridurre in polvere. Io ho fatto i porri, il sedano la cipolla rossa e la zucca e comunque è il metodo che si può usare per fare il dado in casa da tenere in un barattolo.

Cuocete i ravioli in abbondante acqua, scolateli e conditeli con burro fuso e parmigiano.

Per i vegani: fate soffriggere del timo  in una padellina con olio extravergine

Io ho preparato una crema di zucca diluita con brodo vegetale,  un pizzico di sale, l’ho messa nel piatto e sopra ho appoggiato i ravioli ripassati nel burro, mi sono divertita poi a colorarli con le mie splendide polveri, belle e saporite.

Ecco i miei ravioli ripieni di zucca mantovana marina di Chioggia, colorati con le verdure disidratate e divertitevi ad impiattare.

 

Ravioli di zucca multicolor

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 4 Comments

  1. sabrina

    La zucca che hai usato è la mia preferita, ovviamente la migliore. I ravioli con la zucca per me sono il top li preferisco ai nostri ricotta e spinaci. Le foto sono molto suggestive, belle proprio!

    1. TamTam

      Sì Sabrina è in assoluto la migliore, anche io li preferisco a tanti altri anche semplici come questi…

  2. mariabianca

    Sono deliziata nell’avere appreso come si fa la polvere di zucca….i tuoi ravioli sono magnifici.
    Tanti auguri di buona Pasqua.

    1. TamTam

      Mariabianca ciao, sì cara tutte le polveri si fanno allo stesso modo, io ne faccio largo uso, mi piacciono molto a parte l’espetto decorativo…un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *