tamara.giorgetti@gmail.com

Pisarei e fasò – Gnocchetti con sugo di fagioli

Pisarei E Fasò

Una ricetta molto antica con ingredienti poveri, i Pisarei e fasò, piatto simbolo della cucina piacentina. Alla farina veniva aggiunto il pane secco grattato per risparmiare la farina e per consumare il pane secco.  Un  piatto di origini contadine che io ho preparato in versione vegetariana senza utilizzare né cotiche né lardo, ma solo erbe per la cottura dei fagioli. Sul nome Pisarei ci sono alcune interpretazioni e sembra che siano le più attendibili: la prima deriverebbe dalla storpiatura della parola piacentina Bissa, cioè biscia-serpente come la forma delle striscie di pasta prima di essere tagliate. L’altra che deriverebbe dalla parola spagnola Pisar, cioè pestare-schiacciare; infatti i gnocchetti vanno schiacciati sotto alle dita per dar loro la tradizionale forma.
da PiacenzAntica

Oggi per il Calendario del cibo italiano è la giornata nazionale dei Pisarei e fasò  con Elena Broglia,  nel sito Aifb trovate l’articolo e la ricetta di Elena e tutti i contributi.

pisarei e fasò

Ingredienti per Pisarei e fasò – Gnocchetti con sugo di fagioli:

  • 170 g di farina integrale di grano tenero
  • 130 g di pane grattugiato
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di acqua
  • un pizzico di sale

Mescolate le farine e il pane, aggiungete il latte e l’acqua tiepida e impastare a lungo per far amalgamare bene gli ingredienti, fate riposare un’ora. Riprendete l’impasto, staccate dei pezzetti di pasta e con le mani formate delle striscie, tagliate dei tocchetti e schiacciateli con il pollice fino ad avere la forma di gnocchetto.

per il condimento:

  • 200 g di fagioli cannellini messi a bagno e poi lessati
  • 200 g di fagioli rossi messi a bagno e poi lessati
  • sedano, carota e cipolla per il soffritto
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 l di brodo vegetale

Tagliate le verdure per fare il soffritto, mettete l’olio in un tegame, aggiungete le verdure e fatele rosolare senza colorare troppo, aggiungete i fagioli cotti e 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro e fate cuocere almeno 20 minuti, aggiustate di sale e pepe. Nel frattempo fate cuocere in acqua bollente gli gnocchetti e quando saranno pronti metteteli nel tegame con i fagioli, fateli insaporire 10 minuti circa e prima di servirli aggiungete olio extravergine.

pisarei e fasò

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 8 Comments

  1. edvige

    Buoniiiii mi piacciono questi gnocchi preferisco con qualsiasi ingrediente al posto delle patate. Preso nota e buona fine settimana.

    1. TamTam

      Sono buoni Edvige provali e dimmi 😉 ciao cara buon fine settimana a te

  2. Marianna

    Che dire Tamara… le tue ricette e le tue foto mi stupiscono ogni volta sempre di più… sono meravigliose. A presto, Marianna.

    1. TamTam

      Marianna grazie, i tuoi complimenti mi fanno molto piacere, sei molto gentile…saluti cari

  3. elena

    deliziosi vero? anch’io spesso li faccio in versione vegetariana, e sono sempre un successo, mi piace l’idea dei due tipi di fagioli… sempre bravissima! e sulle foto non mi sbagliavo! 😉

    1. TamTam

      Elena la versione vegetariana è molto buona, viene fuori il sapore ei fagioli e ti dico la verità gli gnocchetit con i fagioli e basta sono molto buoni, senza bisogno di intrusi 😉 grazie cara

  4. fausta lavagna

    che meraviglia il tuo piatto vegetariano! La tua variazione mi rende contenta perché non adoro né le cotiche né il lardo. E poi devo dirtelo: queste foto mi mettono fame anche a quest’ora. Spero che tu ti sia ripresa dall’influenza… Un abbraccio 🙂

    1. TamTam

      grazie cara, devo dire al di là della mia scelta di non mangiare carne, trovo serti condimenti grassi e anche poco piacevoli, così si dentono meglio i sapori delle farine e dei fagioli, sto un po’ meglio ma devo riprendere altrimenti mi trovo nel caos e sono già in arretrato di molte cose, grazie cara un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *