tamara.giorgetti@gmail.com

Pici vegetariani

pici con verdure

Posto questa ricetta per una cara amica conosciuta su facebook, Man Cap, a lei piacciono molto e cercherò di scrivere una spiegazione molto chiara in modo che lei riesca a farli, sono facili Man Cap, segui molto bene la mia spiegazione.
I Pici sono la mia pasta preferita, e i Pici vegetariani anche di più. Mia nonna li faceva divinamente ed io ero sempre lì a chiederle  di farmeli “nonna mi fai i Pici, nonna mi fai i Pici” e lei dolcissima li faceva, ma io li avrei mangiati tutti i giorni, a quell’età era normale, invece mamma non li faceva tanto volentieri, sì ogni tanto ma lei era per le tagliatelle, le davano più soddisfazione, io ero e sono “piciaia” e ho voluto imparare bene a farli così li faccio quando voglio e a casa mia li adorano in tutti i modi, con tutti i condimenti. Questa volta  i mie Pici vegetariani  li ho conditi con germogli di zucchina, asparagi e carciofi, una cosa divina. Altre ricette di Pici le trovate qui, qui, e qui.

pici con verdure


I Pici sono un tipo di pasta fatta a mano, simili a spaghettoni  ma più grossi, arrotolati male, disuguali, tipici del sud della Toscana, della provincia di Siena e Grosseto e della provincia di Viterbo con cui confina Grosseto. La ricetta è  molto semplice: acqua, farina e pochissimo, se non nessuno, uovo. La preparazione consiste nell’”appiciare”, cioè lavorare a mano la pasta fino a creare uno spaghetto lungo e corposo. I condimenti classici sono: “l’aglione” (un sugo di pomodoro saporito e agliato), il ragù di carne o la ricetta cosiddetta “alle briciole”, con briciole di pane – appunto – soffritte o addirittura fritte. Esistono varianti di tutti i tipi: ai funghi, alla carbonara, con ragù a base di cacciagione (cinghiale e lepre, ad esempio) o in molti altri modi, le più ricche considerate esterne alla tradizione e ai gusti contadini della Toscana  rurale, solitamente frugali.

Ingredienti per i Pici vegetariani:

  • 400 grammi di farina O (zero)
  • 100 grammi di farina integrale
  • sale q.b.
  • acqua tiepida per impastare q.b. per avere un impasto liscio e sodo, non fate un impasto morbido devono avere la loro consistenza

Ho messo tutto nella planetaria, ma si può fare a mano facendo la classica fontana e dentro lentamente l’acqua e si impasta fino ad avere l’impasto liscio e sodo, fate riposare un’ora chiuso con pellicola in frigorifero.

Riprendete la pasta, infarinate la spianatoia e tagliate dei pezzi di pasta, appiattiteli e da questi tagliate delle strisce di mezzo cm di altezza e larghezza, e cominciate con il palmo delle due mani ad arrotolarli verso l’esterno per renderli sempre più sottili, fino ad avere degli spaghettoni grossi, irregolari che farete asciugare infarinandoli.

per il condimento:

  • 1 kg di germogli di zucchina, (foglie, fiori e zucchine piccolissime)
  • 500 grammi di asparagi
  • 4 carciofi

Comprare al mercato dei germogli di zucchina, in questo periodo si trovano in abbondanza, con le piccole fogli, i fiori, sempre piccoli e le zucchinette,  gli asparagi e i carciofi. Pulire tutte le verdure e cominciare a cuocere per prime le zucchine.  Mettete un paio di spicchi di aglio in un tegame largo con 4/5 cucchiai di olio e un pezzetto di peperoncino, le zucchine mettetele nel tegame  intere quelle piccole con le foglie e i fiori, quelle più grandi dividetele, ma dalla foto potete vedere la dimensione, aggiungete poi gli asparagi tagliati, fate saltare velocemente, le verdure non si devono spappolare, devono rimanere croccanti, nel frattempo lessate i pici in abbondante acqua salata, tirateli su con un forchettone e metteteli nel tegame con le verdure. Io li ho saltati aggiungendo un po’ di pecorino romano, fate voi, male non ci sta.

pici

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 10 Comments

  1. Pingback: Pici vegetariani - Un pezzo della mia Maremma |...

  2. Fr@

    Piacciono molto anche a me i pici. In genere preferisco questa tipologia di pasta con una certa consistenza.
    Il condimento è semplicemente divino.

  3. edvige

    I pici come pasta li adoro e questi sono splendidi. Buon a giornata

  4. Paola Bacci

    Fantastica ricetta!!!! Bravissima, un abbraccio.

  5. Man Cap

    Tamara sei divina… Ti ringrazio della dedica, è un regalo bellissimo questa ricetta. Sabato mi portano i germogli di zucchina e così potrò tentare l’impresa… Un abbraccio grande!!!

  6. Assunta

    Che voglia che mi hai fatto venire con i tuoi bellissimi pici!!!
    E’ tanto che non li mangio, potrei rimediare se andassi a far visita a mia sorella che abita a Siena…ma forse faccio prima se provo a farmeli da me con l’aiuto della tua dettagliatissima descrizione su come realizzarli! 😉

  7. Candida

    Mi piace tanto fare la pasta in casa, i pici li condisco con l’agliata , hai ragione è un sugo che spesso li accompagna. Il tuo condimento vegetariano è strepitoso ma da me i germogli delle zucchine non si trovano, li ho visti e comprati solo in Sicilia.
    Un abbraccio
    Candida

  8. Lalla

    Mi ci sono cimentata una sola volta con i pici e devo darti ragione: sono qualcosa che non si può raccontare! Mi piace molto la tua versione vegetariana. Chissà perchè non l’avrei mai presa in considerazione per questa pasta ed invece deve essere vincente.

  9. Valentina

    Ciao Tam 🙂 I pici mi piacciono tantissimo e vorrei tanto provare a farli… poi questa versione vegetariana mi ispira non poco, invitantissima! Complimenti e un forte abbraccio, buon weekend :*

  10. Pingback: Pici con riduzione al vino rosso - Un pezzo della mia Maremma - …ma sono tante le cose meravigliose di questa terra e in particolare vi racconterò della cucina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *