tamara.giorgetti@gmail.com

Pesto di zucchine crude, lo conoscete?

Pesto Di Zucchine Crude

Pesto di zucchine crude, lo conoscete? Io sono quella del “qualunque verdura può diventare pesto” e quindi ogni cosa, foglia o gambo o radice  può essere pestata cruda o cotta, io preferisco sempre pestare le verdure crude perché conservano tutte le loro proprietà, cuocendo si perdono sempre, anche poco, i sali minerali, comunque si prova, si assaggia e poi si pesta. Insieme alle verdure si aggiunge di solito frutta secca che stia bene con la verdura, che non copra troppo il suo sapore e poi un formaggio, parmigiano reggiano, o un pecorino più delicato o più forte, e l’olio.
Qui nel mio blog trovate una sezione dedicata ai pesti
, ce ne sono già alcuni tutti testati che potete rifare senza brutte sorprese.

Con questo avevo pensato di abbinare una pasta corta, delle farfalle fatte a mano, o delle foglie di olivo, una sorta di strascinati. Per il momento vi lascio il pesto poi una volta pronta aggiungerò la ricetta della pasta.

 

 

Ingredienti per Pesto di zucchine crude, lo conoscete?:

  • 5 zucchine medie molto fresche, meglio se appena colte
  •  sale per spolverare le zucchine
  • 30/40 g di mandorle pelate, una manciata dico la verità non le ho pesate
  • olio extravergine d’oliva 50 ml
  • 2/3 cucchiai di parmigiano reggiano grattato
  • foglie di menta
  • alla fine una macinata di pepe

Lavate, tagliate a rondelle grosse le zucchine, mettetele in un colapasta e sploveratele con il sale per fargli perdere un po’ di acqua, lasciatele almeno 2 ore.

Riprendetele, sciacquatele velocemente per togliere il sale in eccesso, asciugatele e mettetele in un mixer. Frullatele per qualche secondo, aggiungete una parte di olio, e le mandorle, continuate a frullare aumentando la velocità per farlo più cremoso, se serve aggiungete tutto l’olio.

Quando il pesto sarà pronto mettetelo in una ciotola, aggiungete il parmigiano e e le foglie di menta. Con questo pesto potete condire la pasta che preferite o fare delle bruschette, è ottimo, delicato e saporito.

Al prossimo pesto, qualche idea ce l’ho già…

 

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 4 Comments

  1. Cecilia

    Ho le zucchine nell’orto, ho le foglie d’olivo miracolosamente, vado a comprare le mandorle e procedo!!! e grazie Tamara!

    1. TamTam

      Cecilia la menta, per foglie d’olivo intendo la pasta mi ero spiegata bene?

  2. Franco

    Io sono dell’idea che “qualunque pesce può diventare cacciucco”, ma anche “qualunque carne può diventare carbonara”, quindi sì approvo che qualunque verdura (e il basilico è infatti una verdura) può diventare pesto, soprattutto se pestata nel mixer… *lol*
    Ma poi, che roba è il “pesto”? Una spremuta di verdure? *lol*

    1. TamTam

      Partiamo dal cacciucco che è una ricetta codificata, cioè i suoi ingredienti e la sua esecuzione sono state depositate da un notaio, quindi il cacciucco è solo quello le altre sono zuppe di pesce; il pesto ha un consorzio comunque è giusto che sia protetto e che abbia anche lui un disciplinare; a me della carbonara non interessa nulla, è una ricetta recente, non codificata e non protetta. Io di solito non chiamo pesto una ricetta preparata con verdure pestate, ma appunto “zucchine pestate”, “spinaci pestati” o altro, questa mi è sfuggita perché l’ho messa con le altre in questa pagina e adesso la cambierò, o forse sapevo che sarebbe venuto un anonimo, uno che non ha il coraggio di presentarsi a farmi notare che ho sbagliato, lo so da sola grazie, ma io sono buona e pubblico lo stesso il commento sperando che tu riesca a venire allo scoperto, non sopporto gli anonimi anche senza foto poi. saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.