tamara.giorgetti@gmail.com

Pastiera

Pastierav1 2

La pastiera è il classico dolce italiano conosciuto anche all’estero che si prepara a Pasqua, è buono, sa di primavera, è il dolce che segna il confine tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera.  Io ho comprato il grano, l’ho messo a bagno per 3 giorni cambiando l’acqua 3-4 volte al giorno, l’ho messo a cuocere per un paio di ore, l’ho fatto scolare e con una parte ho preparato la pastiera, mentre l’altra l’ho congelata. Se non trovate il grano, potete usare l’orzo perlato, anche questo da mettere a bagno la sera prima e cuocere poi, oppure il riso a chicco tondo cotto 20 minuti.
Idea presa dal sito pastiera.it  ma rivisitata come faccio per tutte le ricette.

pastiera napoletana

Ingredienti per la pastiera:

  • una base di pasta frolla
  • 300 g di farina 0
  • 200 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo bio
  • un pizzico di sale,
Si uniscono farina, zucchero, sale, si aggiunge poi il burro freddo a pezzettini e l’uovo. Si impasta molto velocemente cercando di non scaldare l’impasto, se dovesse mancare dle liquido aggiungete qualche goccia di acqua fredda. Si fa una palla e si mette a riposare nella parte meno fredda del frigorifero. Dopo una/due ore si riprende la pasta frolla e si stende con il mattarello, se si dovesse scaldare e rompere va rimessa in frigorifero, non fate l’errore di rimpastarla.

Ingredienti per il ripieno:

  • 300 g di ricotta di pecora,
  • 250 g di grano cotto
  • 200 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di 2 limon1
  • 20 g di cedro candito
  • 20 g di arancio candito
  • 10  di zucca candita,
  • 50 g di latte,
  • 15 g di burro
  • 3 uova intere più 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di vaniglia biologica, (estratto)
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 1 pizzico di cannella

 

Mettete in una casseruola, a fuoco basso, il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattata di un limone, fate cuocere per 10 minuti fino a che non diventa una crema.
A parte frullate, la ricotta, le uova intere, i tuorli, lo zucchero, la vaniglia, l’acqua di fiori d’arancio, la cannella. Lavorate tutto bene per rendere l’impasto fine, aggiungere poi la buccia grattata di 1 limone e i canditi tagliati a dadini. A questo punto unire il grano cotto che dovrebbe essere freddo ed amalgamare bene.
Riprendete la pasta frolla, stendetela ad un’altezza di 1/2 cm e rivestire la classica tortiera per la pastiera, (diametro 22 cm), ovviamente imburrata e infarinata o su carta forno. Sistemare bene la pasta frolla e versarvi dentro l’impasto, livellatelo bene, e decoratelo con la classica griglia fatta di strisce di pasta frolla. Infornate a 170°C per un’ora e mezza, fino a che non avrà preso il colore tipico. Fatela freddare e poi spolveratela di zucchero a velo, portatela in tavola con la sua teglia e tagliatela direttamente da lì. Se vi dovesse rimanere, cosa poco probabile, rimane in frigorifero per 4-5 giorni.

 

pastiera

pastiera napoletana

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *