tamara.giorgetti@gmail.com

Nattura e i fusilli tricolore di Chef Capano

Fusilli Tricolore

Ogni volta che guardo il film, Vacanze romane, mi perdo nel fascino di una Roma un po’ decadente che non c’è più. I pochi turisti si beavano di tanta bellezza e si gustavano i suoi tramonti magari seduti in una panchina del Pincio, o buttavano le 50 lire nella splendida fontana sperando che si esaudisse il desiderio di tornare mentre i “pischelli” di borgata arraffavano i soldi tra gli sguardi divertiti dei presenti. Sì quella era la Roma di Vacanze Romane, la Roma dei grandi registi che raccontavano la vita vera di un commissariato, di una borgata o dei quartieri alti.

Picnic Nattura26 Picnic Nattura21 Picnic Nattura22 Picnic Nattura9

L’appuntamento in un assolato sabato di settembre è proprio in quella via Margutta, proprio in quella che fu la location del film Vacanze Romane. Via Margutta una piccola via del centro di Roma, nel rione Campo Marzio, zona nota come il quartiere degli stranieri, alle pendici del monte Pincio, luogo di gallerie d’arte e di ristoranti alla moda, che anticamente ospitava botteghe artigiane e stalle. Negli anni cinquanta, dopo il film Vacanze romane, diventa una strada esclusiva, residenza di personaggi famosi.

In un appartamento al 33 di via Margutta, trasformato in un luogo per eventi, Roman Holiday, con un delizioso giardino interno, si è tenuto il Picnic Nattura organizzato dall’azienda Náttúra specializzata in alimenti naturali. L’evento è stato creato appositamente per le foodblogger da Nattura con lo Chef Giuseppe Capano che ci ha seguite, aiutate e coordinate durante la preparazione delle ricette create appositamente da lui con i prodotti Nattura. Con molte ci conoscevamo da tempo ormai, a Roma siamo sempre le solite o quasi, e per alcune era la prima volta e mi ha fatto piacere aver conosciuto tante nuove amiche.

Picnic Nattura30 Picnic Nattura12 Picnic Nattura2 Picnic Nattura5

La gamma di prodotti contiene ingredienti selezionati e cereali ad alta digeribilità ed è improntata su gusto e salute, con una particolare attenzione alle intolleranze alimentari.

I prodotti Náttúra sono adatti alle diverse esigenze dietetiche, con ingredienti certificati di origine biologica. Ciò permette di selezionare i metodi di coltivazione delle materie prime, di escludere l’utilizzo di organismi geneticamente modificati e di sostanze chimiche, il tutto sotto il controllo di Enti Certificatori che accertano la conformità alla normativa biologica lungo tutta la filiera produttiva.

La maggior parte dei prodotti proviene da piccoli produttori locali italiani, specializzati nella produzione di cibi biologici con diverse caratteristiche e con diversi ingredienti.

Náttúra è una parola islandese che significa “natura” ed è stata scelta personalmente dal fondatore di Eurofood come nome della linea di prodotti. È un marchio registrato in diversi Paesi europei da Eurofood, azienda con sede a Corsico (MI) che dal 1970 importa e distribuisce in esclusiva specialità alimentari da 50 Paesi e 5 continenti.

La linea Náttúra è disponibile in tutta Italia, sia nei punti vendita della grande distribuzione sia nei negozi tradizionali.

Náttúra ci propone alimenti a base di Riso, Farro, Kamut, Mais, Avena e Grano per la colazione, abiamo poi pasticceria senza glutine, snack, cereali parboiled succhi, integratori, dolcificanti e conserve vegetali. Insomma un insieme di prodotti che ci accompagnano per tutta la giornata, alla colazione agli snack alla cena con ottimi risotti e coloratissimi fusilli di Quinoa.

All’evento era presnete lo Chef Giuseppe Capano che ci ha accompagnato nella preparazione di alcune sue ricette.

Giusepe Capano Chef di Cucina & Consulente Alimentare lavora nel campo della ristorazione dal 1980 con varie esperienze professionali. Dal conseguimento del diploma alberghiero Capano lavora in diversi ristoranti e si specializza in tutti i settori della cucina professionale.

Negli anni ha sviluppato una personale e specifica linea di cucina caratterizzata dall’uso intensivo e ampio di verdure, legumi, cereali e frutta, ricercando altresì soluzioni culinarie nell’abbinamento tra il mondo vegetale e quello di mare, un connubio dalle alte potenzialità poco studiato e valorizzato. Alla base di questo sviluppo e di questa ricerca c’è il recupero e la valorizzazione della tradizione regionale e mediterranea, Italiana e di tutto il sud Europa. Una ricerca continua che porta alla valorizzazione da un lato dell’autentica Cucina Italiana fatta di paesi, provincie e territori ricchi di prodotti e preparazioni di assoluto livello, dall’altro dall’incrocio di esperienze culinarie di tutte le popolazione legate alla cultura mediterranea.

Attualmente si occupa di consulenza ristorativa correlata in particolare al concetto di salute e benessere, avvia e coordina la linea di cucina di alcuni ristoranti interessati allo sviluppo dei temi frutto dell’esperienza di Chef, organizza e gestisce corsi di cucina, collabora con riviste di alimentazione naturale.

fusilli tricolore

E’ autore di molti libri di cucina sull’uso degli alimenti nel rispetto della salute, del gusto, del benessere umano e di quello dell’ambiente. Nel suo blog trovate, oltre alle sue ricette, anche tutte le sue pubblicazioni, dalla “Cucina mediterranea senza glutine”, “La cucina per i bimbi”, “prevenire il colesterolo”, “Prevenire il cancro a tavola” e tanti altri, tutti da leggere e tenere in cucina. Spesso ho “copiato” le sue ricette e vi garantisco che è un piacere farle e mangiarle, quindi oggi vi lascio i suoi “Fusilli tricolore con quinoa alle verdure

fusilli colorati

Ingredienti per Fusilli tricolore con zucchine, pomodoro e semi di papavero x 4 persone

Ricetta a cura dello chef Giuseppe Capano

  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 zucchine medie
  • 1 grande peperone giallo (io rosso)
  • 125 g di pomodorini
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di papavero
  • 1 mazzetto di basilico, menta fresca e maggiorana
  • 300 g di Fusilli Tricolore con Quinoa di Náttúra
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Sbucciate e tritate l’aglio, lavate le zucchine e tagliarle a dadini, mettete l’aglio con poco olio in una padella dal fondo spesso, rosolarlo brevemente, aggiungete le zucchine, salate e trifolarle per 10 minuti circa.
Nel frattempo lavate e preparate il peperone, tagliarlo a dadini e condirlo con poco olio e un pizzico di sale, togliete le zucchine dalla padella e aggiungete i peperoni, fateli rosolare per circa 6 minuti.
In una piccola padella antiaderente tostate per alcuni minuti i semi di papavero a calore basso mescolandoli di frequente, sfogliatelavate il basilico e la menta, quindi spezzettateli con le mani.
Lavate e tagliate i pomodorini a spicchi o dadini e condirli con poco sale, olio e il basilico, aromatizzare i peperoni con la menta e le zucchine con la maggiorana.
Lessare la pasta molto al dente, scolarla e raffreddarla sotto un getto di acqua fredda, io non l’ho freddata, ormai la stagione calda è finita e anche tiepida era buonissima, l’ho condita con i peperoni, i pomodorini, le zucchine e i semi di papavero aggiustando di sale. Dopo il nostro incontro li ho già preparati due volte nell’attesa dei porri nei mercati…

Print Friendly

This Post Has One Comment

  1. Pingback: Un pic-nic con Nattura | Appetitosando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *