tamara.giorgetti@gmail.com

Melanzane rosse candite

Melanzana Candita

melanzana rossa candita

Ecco adesso la ricetta delle Melanzane rosse candite. Le melanzane rosse candite, ottime, dolci, da mangiare sole o accompagnate a dei buoni formaggi, dei pecorini di fossa molto stagionati. Questa ricetta potete farla con le piccole melanzane rosse di Rotonda oppure con piccole melanzane viola, è indifferente, io ho usato la melanzana rossa ed è ottima. La ricetta è di Francesca Spalluto trovata sul sito di gennarino, riporto di seguito la sua ricetta, che io ho rifatto  con la Melanzana rossa. La ricetta è stata presa dal libro di Oded Schwartz sulle conserve.

melanzana rossa candita

Ingredienti per le Melanzane rosse candite:

  • 1 kg di melanzane piccole, usate  la qualità rossa oppure viola chiaro, pizzicano meno
  • 4 cucchiai o più di sale grosso
  • 1 kg di zucchero
  • il succo di 3 limoni
  • le bucce degli stessi limoni
  • 75 grammi di zenzero tagliato a julienne
  • 12 chiodi di garofano
  • 2 stecche di cannella

Con un coltellino fino togliere la corolla intorno al picciolo delle melanzane lasciando quest’ultimo, punzecchiare poi le melanzane con uno stuzzicadenti e metterle in una ciotola con il sale grosso. Giratele spesso e lasciatele riposare coperte per qualche ora. Mettete a bollire una pentola con acqua e quando bolle metteteci dentro le melanzane e fatele bollire delicatamente per 5 minuti. Mettetele a scolare per qualche ora.

Mettete lo zucchero e il succo dei 3 limoni in una pentola di acciaio inossidabile, portatela sul fuoco e fate sciogliere delicatamente lo zucchero, aggiungete le bucce di limone, lo zenzero, i chiodi di garofano, le stecche di cannella  e fate bollire per 5 minuti.

Mettete dentro a questo liquido le melanzane con molta delicatezza, abbassate la fiamma al minimo e fate sobbollire per un’ora e mezza, a due ore smuovendole delicatamente, girandole anche cercando di non romperle.

Nel frattempo avreste sterilizzato i barattoli (sempre nel microonde) e quando ancora sono bollenti inserite dentro le melanzane, fate bollire lo sciroppo e versatelo nei barattoli, chiudete e dopo che avranno creato il sottovuoto (essendo bollenti lo faranno subito) riponeteli in un luogo al buio facendoli riposare un po’ prima di mangiarle. Lo zucchero potrà cristallizzare, ma le vostre melenzane rosse candite sono pronte.

Melanzana rossa candita

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 11 Comments

  1. Fr@

    Non le ho mai mangiate fatte così.

  2. Sabrina

    Hanno un’aspetto così invitante…ma io ho assaggiato le tue sottolio e sono D E L I Z I O S E!!!! Ora posso rimangiare tutto e proverò anche la marmellata che mi hai regalato con un bel formaggio stagionato!

  3. Manuela

    Questa poi! Le melanzane rosse le ho scoperte solo da poco,ma adesso pure candite! Mi inchino alla bravura! Bellisseme le foto!!

  4. elena

    queste melanzane sono insolite e golose, i tuoi panini sopra profumati e splendidi sono una garanzia..li accoppiamo per una antipastino speciale? un bacione

  5. resy

    Tamara, che le melanzane si utilizzassero anche in preparazioni dolci lo sapevo, ma questa ricetta non la conoscevo davvero. Personalmente adoro il contrasto dolce-salato, e vicino ad un buon formaggio ce le vedo proprio bene!!! Bravissima. Un abbraccio
    Resy

  6. Ale - Ricette Di Cultura

    Foooorte, Tamara! Una nuova cosa che imparato oggi…non le avevo mai viste fatte così!!! 😉

  7. Pingback: Mtc n.45: Un Bacio…diverso - Un pezzo della mia Maremma - …ma sono tante le cose meravigliose di questa terra e in particolare vi racconterò della cucina…

  8. cristina galliti

    appena inizia la stagione, sono mie!!!

    1. TamTam

      Preparale Cristina, sono una bomba…

  9. Cucina che ti passa - Tania

    una ricetta davvero mooolto particolare ma che mi stuzzica il palato!
    davvero brava per la fantasia!

    1. TamTam

      Ti consiglio di provarle, magari ne fai poche, se non trovi le rosse di Rotonda, difficili, io le ho ordinate in Basilicata, si trovano in qualche supermercato, mi hanno detto che qui a Roma le vendono per brevi periodi i Pam, altrimenti puoi usare quelle piccole fine e lunghe, devono essere delicte come sapore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *