tamara.giorgetti@gmail.com

Macafame il dolce con il pane raffermo

Macafame Il Dolce Con Il Pane Raffermo

Macafame il dolce con il pane raffermo.  Non si butta via niente, non è giusto buttare via niente e io riciclo anche il pane di qualche giorno. In estate si prepara la panzanella, adesso facciamo qualche zuppa o una bella ribollita. Oggi con il pane avanzato ho preparato il macafame, dolce tipico del Veneto che ho scoperto un po’ di anni fa andando in giro. Macafame, “ammacca fame”, immagino che sia stato “inventato” da mamme desiderose di fare merende nutrienti ai figli in epoche passate.  Ogni famiglia aveva e ha la sua ricetta, ognuno aggiungeva o toglieva qualcosa. La cosa importante era riciclare il pane raffermo con qualcosa che lo rendesse appetibile. Uvetta, uova, qualche pezzetto di cioccolato, buccia di limone e zucchero, niente altro. Allora possiamo concludere che oggi il macafame piace per il suo sapore genuino e un po’ antico.

macafame il dolce con il pane avanzato

Ingredienti per “Macafame il dolce con il pane raffermo”:

  • 300 g di pane raffermo senza crosta
  • 500 ml di latte
  • 3 mele
  • 2 uova
  • 5 cucchiai di zucchero bianco o di canna
  • 2 cucchiaini di cannella
  • la buccia di limone e arancia
  • 100 g di uvetta bagnata nel rum
  • se volete potete aggiungere cioccolato, o altra frutta secca, io ho messo solo uvetta
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 50 gr di burro

Per Macafame il dolce con il pane raffermo, imburrate e infarinate una tortiera di 28 cm di diametro e lasciatela da parte.

Private il pane della crosta e tagliatelo a tocchetti, mettetelo in una ciotola e copritelo con il latte. Fate ammollare anche l’uvetta nel rum.  Sbucciate e tagliate le mele a pezzettini medi, fate sciogliere il burro in una padella e versateci le mele, poi la cannella e lo zucchero, fate andare per pochi minuti.

Riprendete il pane e lavoratelo bene con un mestolo aggiungendo le uova uno alla volta. Poi unite gli altri ingredienti, l’uvetta sgocciolata, le mele passate nel burro con la cannella e lo zucchero. Aggiungete anche le scorze degli agrumi.

Versate l’impasto nello stampo e infornate a 170 ° ventilato o 180 ° statico, se si scurisce copritela con alluminio. Lasciatela per un’ora abbondante, comunque la torta dovrà rimanere umida all’interno. Servitela spolverata di  zucchero a velo. Il nostro macafame con il pane raffermo è pronto.

 

macafame il dolce con il pane avanzato

                                       

 

                                     tamara

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.