tamara.giorgetti@gmail.com

Llapingachos, le frittelle di patate dell’Ecuador

Frittelle Dell'ecuador

Queste sono delle gustosissime frittelle di patate e cipolle dell’Ecuador: i Llapingachos, le frittelle di patate un piatto tipicamente ecuadoriano. Buone come solo con le patate si riescono a fare delle ottime frittelle e quindi il viaggio dell’Abc continua e siamo arrivati alla lettera Q di Quito capitale della Repubblica dell’Ecuador. Il nostro Abbecedario culiario mondiale, nato da un’idea di Aiù della Trattoria MuVarA . Ci ospita per questa tappa Alessandra con il blog Ricette di cultura

frittelle per l'ecuadorda Wikipedia

L’Ecuador  nome completo: Repubblica dell’Ecuador,  e talvolta anche Equador, (anche se errato) è una repubblica presidenziale del Sudamerica. Situato nella parte nord-occidentale del Sudamerica confina a nord con la Colombia, ad est e a sud con il Perù e ad ovest si affaccia sull’Oceano pacifico; è attraversato dall’equatore, da cui prende il nome.

La capitale è Quito, che è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità nel 1970 per avere il centro storico meglio conservato e meno alterato dell’America Latina. La città più popolosa è Guayaaquil, mentre Cuenca, la terza città più popolosa, è anch’essa Patrimonio dell’umanità, per essere un ottimo esempio di città pianificata in stile coloniale spagnolo. Fa parte dell’Ecuador anche l’arcipelago delle Isola Galápagos, situato a circa 1.000 km dalla costa e particolarmente ricco di specie endemeiche, che nel XIX secolo furono oggetto di studio del naturalista Charles Darwin, che stava elaborando la teoria dell’evoluzione.

L’Ecuador, indipendente dal 1830, è una repubblica dal  1832, è stata colonia spagnala per lungo tempo e ha fatto parte per alcuni anni, della Grande Colombia, uno stato che comprendeva Colombia, Venezuela e Panama, fondato da Simón BolÍvar, il liberatore delle americhe (Libertador) dal dominio spagnolo, che prese la decisione di liberare l’Amerca latina dal colle di Monte Sacro a Roma.

La lingua ufficiale è lo spagnolo, anche se la costituzione del 2010 riconosce ufficialmente anche lingue amerinde come il quechua, lo shuar, lo tsafiki e altre, che vengono usate all’interno dei gruppi indigeni.

logo-209x300

cotopaxiVulcano Cotopaxi

Ingredienti per frittelle di patate dell’Ecuador Llapingachos:

  • 1 kg di patate possibilmente vecchie
  • 1 cipolla bianca o rossa
  • 1 tuorlo d’uovo
  • noce moscata grattata
  • pepe e sale q.b.
  • 100 g di pecorino romano e parmigiano grattati
  • dei quadrettini di provola o mozzarella affumicata da mettere all’interno

Lessate le patate a vapore, quando sono cotte schiacciatele. Soffriggete la cipolla e aggiungetela alle patate. Unite il tuorlo, il sale e il pepe e il formaggio grattato. Impastate con una forchetta e fate delle palline, metteci dentro un pezzettino di formaggio, schiacciatele e passatele nella farina, friggetele in olio di arachide. Serviteli caldi con insalatine, pomodori, cipolle al forno, verdure particolari.

 

Ecuador_Galapagos

 

 

galapagos-290x290

 

 

Old-Town-Street-Quito-EcuadorFoto dal web

 

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 2 Comments

  1. resy

    Te le copio di sicuro, sono uno di quei piatti che a casa piacciono di sicuro!! 😉

  2. TamTam

    sì Resy sono piaciute a tutti anche al marito notoriamente conosciuto come “bocca di….” e non dico altro, a lui le ho fatte senza cipolla, solo patate…buone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *