tamara.giorgetti@gmail.com

Limoni al sale o confit

Limoni E Menta

 Limoni al sale o confit. I limoni fanno parte della famiglia delle Rutacee, come le  arance, i mandarini, bergamotti, cedri, pompelmi. Ci sono diverse varietà di limoni:

il Femminello, dalla Sicilia, oblungo, polpa succosa e molti semi, c’è anche il Femminello apireno,  quasi senza semi e per questo più  pregiato, ci sono poi i Femminelli  Santa Teresa da dove provengono i verdelli;
il Monachello, altra qualità, usato per la produzione di verdelli;
l’Interdonato, frutto grosso ma poco succoso, utilizzato principalmente per la produzione del primofiore.

Il limone è ricco di oli essenziali concentrati prevalentemente nella scorza. Gli oli essenziali del limone hanno un elevato potere antibiotico e disinfettante. Sono inoltre cicatrizzanti.

confit

 

Il limone (assieme al pomodoro) è il vegetale con il più alto contenuto di acido citrico, una sostanza essenziale per il ricambio energetico delle cellule. Contiene inoltre citrati di sodio e di potassio, che hanno un notevole potere depurativo.

Il limone confit o al sale è un ingrediente della cucina marocchina, il sapore che conferisce ai cibi è particolare. Con questa ricetta partecipo all’Abbecedario culinario mondiale, per il Marocco, nostra ambasciatrice è Patrizia del blog Melagranata che trovate qui

logo abc mondiale

 

Il limone si sposa molto bene con tanti piatti. Ottimi gli spaghetti al limone e ottimo il risotto. Grattugio sempre la scorza del limone nell’impasto delle mie crostate, così come nelle polpette di pane oppure di verdure, provate la scorza di limone nelle polpette di zucchine,  oppure nei vostri ravioli di ricotta e ricordatevi di grattare sempre la scorza dei vostri limoni nelle insalate, oltre al fatto che saranno buonissime vi mangerete un concentrato di vitamine. Ricordatevi anche di bere un bicchiere di acqua tutte le mattine con mezzo limone spremuto, non credo che abbia tutte le proprietà che raccontano ma sicuramente vi farà bene.
Con il limone si fa anche un ottimo sapone per i piatti dall’alto potere sgrassante, fatto con limone macinato e bicarbonato.

 

Ingredienti per i Limoni al sale o confit:

da un’idea di Marina Bodganovic, grazie Marina

  • limoni non eccessivamente grandi e biologici questa è la cosa più importante
  • sale fino di qualità, io ho usato quello integrale de Guerande, sale che si raccoglie nelle saline di argilla della costa atlantica francese. è un sale di colore grigio ottimo.  Il sale è importante, usate sale marino che contiene microelementi come  iodio, magnesio, potassio e zinco, zolfo, fluoro, selenio utili al nostro organismo, è vero che costa di più, 1 chilo di sale fino si aggira intorno ai 2,50 euro, ma è anche vero che dura 3 mesi e si può comprare, i sali comuni di naturale non hanno più nulla e possono essere nocivi al nostro organismo. Per cui usiamone poco ma usiamolo buono.
  • spezie varie: stecca di cannella , pepe in grani del tipo che preferite e se volete altre spezie

 

Lavate i limoni spazzolandoli bene per togliere eventuali tracce di polvere nella buccia. Praticate un taglio a croce lasciandoli attaccati alla base e mettete al loro interno sale fino, 2/3 cucchiaini, insomma riempite lo spazio che si creerà con il taglio, stringete il limone e mettetelo nel barattolo e continuate così, dipende dal barattolo che avete e da quanti limoni volete fare. inserite le vostre spezie e poi aggiungete ancora sale, e coprite poi con acqua.
I limoni preparati così durano a lungo se conservati al buio e al fresco.

 

Chiudete il  barattolo e riponetelo per un mese al buio. Utilizzate poi solo la buccia gialla che sarà carica di profumi, buttate la parte bianca, io sto usando anche l’acqua magari un poca per volta nell’acqua della pasta, questa è un’idea mia. Le buccette potete usarle  per le insalate, la pasta le crostate e tutto  quello di  cui avevo scritto sopra.

DSC_0386

Print Friendly

This Post Has 9 Comments

  1. Marina

    Grazie Tamara…grazie per aver dato retta al mio entusiasmo ! Da quando li ho fatti non faccio altro che studiare i modu nuovi per adoperarli…l’ultima vittima erano le melanzane ripiene fatte con il ripieno delle melanzane, un cipollotto, il tonno fersco tritato, il pane vecchio ammorbidito con l’acqua e il citron confit…con qualche pezzo di pomodoro fresco in giro per il fondo della teglia e qualche cubo di patata di quà e di là – buonissimo !
    Un bacio grande,
    Marina

  2. Lalla

    Proprio ieri parlando con un amico dicevo che mai come in estate uso il limone….mi piace molto questa proposta, mi piace l’idea di averlo già spezzato…sai che profumi davvero ogni volta ?

    1. TamTam

      sì Lalla il profumo è la cosa che viene fuori di più…

  3. Maria bianca

    Li ho provati una volta ( fatti,se non ricordo male,in modo diverso) ma poi ho dimenticato la ricetta…..i tuoi sono bellissimi,presentati molto bene.
    Brava amica mia!

    1. TamTam

      grazie carissima, provali sono stupendi, buoni in ogni piatto…baci

  4. Pingback: Pierogi con patate e cipolle - Un pezzo della mia Maremma - …ma sono tante le cose meravigliose di questa terra e in particolare vi racconterò della cucina…

  5. sabrina

    C’ero anche io quando Marina ci ha descritto la ricetta! Avevo capito che doveva essere stupenda, appena trovo i limoni provo a farla!

    1. TamTam

      sono facilissimi Sabri, provali e aveva ragione Marina danno a tutto un aroma unico…

  6. Patrizia

    Bellissima ricetta! Grazie Tamara!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *