tamara.giorgetti@gmail.com

La Panzanella toscana di casa mia

Panzanella Toscana E Di Casa Mia

Cosa più facile e più buona credo non esista, lei, la panzanella toscana, non confondiamola con altre panzanelle, sono tutte diverse, ognuna ha la propria storia, quella toscana è un mangiare dei tempi che furono, quando non c’era proprio nulla, infatti la panzanella nasce solo con la cipolla, cipolla e pane, sale, e poco olio, l’olio era per i ricchi, per  i padroni, ai contadini ne toccava proprio poco, poi con il passare del tempo si sono aggiunti i cetrioli e i pomodori, e il basilico, questa è la panzanella povera, poi ci sono le varianti, con le olive, con l’insalata, con il tonno, i sottaceti, tutto quello che piace viene messo, a casa mia si è sempre fatta in modo semplice, la facevano i miei nonni, andavano nell’orto, prendevano una cipolla, qualche pomodoro, il pane raffermo c’era sempre, cotto a legna, l’olio buono pure, e la panzanella era fatta.
Si comincia a sentir parlare di panzanella nelle cronache della prima metà del XVI secolo, il Bronzino (Agnolo Torri, pittore e scrittore) nel suo poemetto Della Cipolla parla della panzanella e  delle verdure che l’accompagnano, la cipolla, appunto e la porcellanetta, un’erba rustica caduta in disuso e i cetrioli, il Bronzino non  parla di pomodori, evidentemente la ricetta nasce senza. Questa è la base di tutte le panzanelle di ogni famiglia toscana.

 

panzanella di casa mia

Ingredienti per  La Panzanella toscana di casa mia

  • pane raffermo toscano, meglio se cotto a legna
  • 4 cipolle di Tropea
  • 2 cetrioli
  • basilico in abbondanza
  • olio extravergine d’oliva molto buono
  • sale, pepe
  • aceto di vino
  • 500 grammi di pomodori, se usate quelli grandi, casalino o merinda ce ne vogliono circa 10, altrimenti se sono piccoli molti di più

Come si fa…

Il pane non va tagliato ma spezzato, messo a bagno per poco tempo, 10 minuti poi strizzato con le mani e sbriciolato in una larga ciotola, fate a pezzetti i pomodori, affettate i cetrioli, affettate la cipolla, spezzettate con le mani il basilico.

Aggiungete il sale e girate bene con le mani, una spruzzata di aceto, possibilmente fatto in casa, una macinata di pepe e poi olio, olio extravergine di prima qualità, girate benissimo per far amalgamare i sapori, lasciatela un po’ insaporire e poi mangiatela, è un piatto unico.

Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Fr@

    Che bontà!
    Non sai quanto ami le panzenelle.

  2. Sara

    Ciao,
    mamma-che-buona la panzanella, quanto mi piace!
    Buona giornata,
    Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *