tamara.giorgetti@gmail.com

La cucina greca, un classico: La Mussakà

La Moussaka, o mussaka, o mussakà, non conosco il vero modo di chiamare questo splendido piatto greco. Dentro la moussaka c’è la Grecia, le melanzane, la carne, le erbe aromatiche. Questo piccolo scrigno racchiude uno dei piatti che più amo, e che faccio molto bene (scusate la modestia). Non è un piatto facilissimo, non è molto veloce, ma quando lo mangiate, vi sembra di stare a Santorini, in uno di quei ristorantini di kamari, con un tramonto all’orizzonte, dove io non mangiavo mai il pesce, non lo sanno cucinare, ma la carne sì quella la sanno fare e dopo una lunga giornata in spiaggia mangiando solo fichi e uva, un piatto di moussaka ci voleva, anche perché avevo 25 anni e mangiavo, cribbio se mangiavo.
Ho imparato ad apprezzare il cibo, e anche quelle meravigliose isole in quella estate caldissima, Santorini, che è sempre stata la mia isola preferita, non era pienissima e la sera si ballava con i locali e si beveva ouzo, e il sole ribolliva, dopo aver passato ore in quella spiaggia semideserta, anche in pieno agosto. Quelle in Grecia sono state vacanze bellissime e piene di bei ricordi.
Mettetevi comode, la ricetta non è proprio corta.

Ingredienti per 3 persone:

3 melanzane lunghe, medie
sale grosso
3 patate

6 cucchiai di olio evo

per l’impasto di carne
300 grammi di carne di montone tritata (io manzo)
una bella cipolla di Tropea
200 grammi di polpa di pomodoro
50 grammi fra parmigiano, emmenthal grattugiati
50 grammi di pangrattato
sale, aglio, e pepe

erbe aromatiche fresche
rosmarino, basilico e origano
per gratinare
pangrattato
emmenthal, parmigiano e fiocchetti di burro
Alcune ricette riportano  anche una salsa di formaggio da versare sopra al pasticcio, ma io ho preferito evitarla visto il condimento già eccessivo, è una specie di salsa besciamel con brodo e formaggi.

Lavate, tagliate a fette le melanzane e mettetele in uno scolapasta cospargendole il sale grosso, appoggiate sopra  un peso che aiuterà le melanzane perdere a acqua,  tenetele un paio di ore. Quando sono pronte, asciugatele e friggetele, non preoccupatevi del sale, loro prendono solo quello che gli serve.
Una volta fritte mettetele su carta assorbente a scolare. Tagliate anche le patate a fette e friggetele.
Adesso tagliate la cipolla fina fina e mettetela in una padella con qualche cucchiaio di olio a imbiondire, quando è pronta metteteci la carne macinata e giratela, schiacciatela, frantumatela, staccatela, cercate di farla colorire bene da tutte le parti, una leggera rosolatura. A questo punto unite i formaggi, e in ultimo il pomodoro, ma non mettete tutti e 200 grammi, mettetene la metà e se dovesse servire aggiungerete in una seconda fase. Questo “ragù” deve essere molto morbido,  un impasto tipo una salsa. Mettete sale e pepe.
Preparate le erbe aromatiche in una tazza, tritate il basilico e togliete i rametti al rosmarino e  all’origano.

 

Adesso prendete una pirofila da forno, ungetela con olio e cominciate a mettere a strati le cose che avete preparato. Le melanzane e sopra un po’ di carne e le erbette, poi le patate, la carne, le erbette, e così strato dopo strato belli accomodati, fino ad esaurimento di tutto. Finite con la carne, e sopra pangrattato, emmenthal e parmigiano mischiati e in ultimo fiocchetti di burro.
Infornate a 180°C per 20 minuti. Lasciate riposare e anche un po freddare e poi mangiatela, è un piatto buonissimo. Io lo amo molto.
Ricetta tratta dalla Grande Enciclopedia della cucina Curcio, volume 5 pag. 1967 .

Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Donatella

    Con questo post mi hai riportato alla mente le mie vacanze in Grecia, che bei posti e che spiagge stupende! Complimenti, la tua mussaka ha un’aspetto fantastico, mi fa venire fame anche se ho appena cenato. Buona serata e un bacio

  2. Artù

    Ciao….scusa se non ti ho più scritto, ma poi ho cambiato destinazione per le mie vacanze….
    Per quanto riguarda la tua Moussaka drei che è strepitosa, anche io l’ho fatta ma con la besciamella, la pubblicherò presto in un post…bacio

  3. Mariabianca

    Tu lo ami molto,io lo amo moltissimo.
    Pensa,carissima Tamara, che quando feci un viaggetto con mio marito a Parigi,casualmente entrammo in un ristorante greco nel quartiere latino. Ebbene,mangiai per la prima volta la mussaka e mi piacque a tal punto che ci volli ritornare altre due volte per mangiare ancora la mussaka.
    Sono passati tanti anni (sembrano secoli) ma ricordo che era fatto con patate lesse ed un pò di bechamel.
    Sento ancora i sapori……con il tuo piatto mi hai fatto venir voglia di mussaka.
    Bravissima.

  4. Stefania

    finalmente trovo una valida ricetta della mussakà, come ti dicevo anche ieri va chat la versione che avevo provato a fare prevedeva l’uso del ragù e veniva troppo ma troppo sbagliata, nella consistenza, nelg usto, in tutto insomma rispetto all’originale. anche io come Mariabianca ricordo di aver sentito la presenza delle patate, ma della bechamel che diceva sempre Mariabianca non ne ho vista traccia. Un bacione e complimenti per il piatto

  5. Cristiano

    buonissima la mussaka’ ;))
    brava

    ciao cris

  6. flavio

    Deve essere proprio golosa, complimenti, ciao

  7. Fr@

    E’ un ottimo piatto, gustoso e completo. Anche io l’ho mangiata con le patate e la besciamella.

  8. Alessandra

    Che buona! Naturalmente io la faccio vegetariana, ma sono le melanzane che contano per me, adoro le melanzane!!!

    Buon fine settimana

    Alessandra

  9. Assunta

    Io non l’ho mai fatta, ma è una delle pietanze più buone che abbia mai mangiato!
    Bellissima la tua versione!
    Un abbraccio!

  10. Nicoletta

    E’ decisamente il mio piatto greco preferito….l’adoro!!!! anche se non ho mai avuto il piacere di mangiarla in grecia. Bravissima….presentazione eccezionale!!!!

  11. Rosalba

    Ciao Tamara! I ricordi più belli delle mie vacanze estive riguardano sempre la Grecia, che ho visitato abbastanza. Ho avuto modo di mangiare spesso la moussakà. Ho provato sia la versione bianca (a Santorini appunto) ma anche con il sugo (ad Atene) e con sugo e besciamella (a Mykonos). Devo dire che le amo tutt’e tre! Cucinarla comunque è sempre una bella impresa, complimenti!
    Un abbraccio

  12. Dana

    Conosco ma mai assaggiata o preparata. A dire il vero ho sempre avuto l’idea che fosse troppo ricca e pesante, devo rimediare!
    Ciao cara, a presto!

  13. Mila

    Splendida ricetta, devo èprovarla assolutamente! Buona domenica!

  14. blunotte

    Mamma mia, strepitosa, sono stata in Grecia, ma non ho avuto modo di assaggiarla, magari recupero con la tua ricetta. Grazie

  15. lerocherhotel

    Troppo buona!!!!

  16. Alessandra

    Ne hai parlato in un modo tale che mi è venuta voglia di farla. Sembra buonissima. Ciao e buona domenica.

  17. roberto fusco

    Ciao, grazie per essere passata da me! La mussakà è davvero squisita. Tutte le volte che son stato in Grecia ne ho mangiato in abbondanza.Ho sempre mangiato la versione col sugo di pomodoro…mi riprometto di provare, quanto prima , la tua ricetta.

  18. Rita & Mimmo

    Dobbiamo rifarla assolutamente e di corsa

  19. Rita & Mimmo

    Dobbiamo rifarla assolutamente e di corsa

  20. Francesca

    Pare che ogni famiglia abbia la sua, di ricetta…e questa certo è da provare! Un abbraccio

  21. Ombretta

    mi fai venire voglia di andare a fare un giro in grecia! amo le melanzane in tutte le ricette e in tutte le cotture. sei sempre brava:-) baciotti

  22. Anonymous

    …xò si dice IL moussakà…anche se finisce in A è una parola maschile 😉

  23. Rosaria

    ciao, complimenti per il blog non lo conoscevo…la mussaka’e’ tra i miei piatti preferiti…dall’aspetto deve essere propio squisita…ciao buona domenica

  24. patatina

    scusami se ti sto tampinando di commenti 😀
    io nn sono amante delle melanzane ma questo piatto non lo conoscevo e deve essere una vera bontà!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *