tamara.giorgetti@gmail.com

Hummus di ceci

Hummus

Vi comunico che questa ricetta ha vinto il contest del Policlinico Federico II di Napoli,

Azienda ospedaliera Universitaria Federico II e Food Blogger: insieme per la salute. La ricetta giusta per il tuo benessere

I ceci sono legumi ricchi di proprietà benefiche  per il nostro organismo, carichi di  fibre, e quindi importanti per il transito intestinale, sali minerali, vitamine. I ceci sono importanti perché tengono sotto controllo il colesterolo quello cattivo. Contengono anche discrete quantità di grassi buoni e proteine. La ricetta che segue è l’Hummus di ceci, quella splendida crema a base di ceci e thaina (la thaina è una crema ottenuta dai semi di sesamo) che deve la sua origine ai paesi arabi, non uno in particolare, l’hummus di ceci accompagna molti piatti in tutti i paesi arabi, è anche un classico della cucina israeliana e la sua origine è molto antica. L’hummus di ceci si spalma nella pita prima di farcirla con i falafel,  nella cucina mediterranea si accompagna a verdure crude, carote, finocchi al posto del pinzimonio.

hummus di ceci

Discreta la presenza di aminoacidi tra cui i più abbondanti sono acido aspartico, acido glutammico, leucina, lisina, fenilalanina, arginina, serina, valina ed isoleucina.

Una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive le proprietà che i ceci hanno di abbassare i livelli di “colesterolo cattivo” nel sangue e di conseguenza il ruolo protettivo che i ceci svolgono nei confronti del cuore. Le motivazioni di questi effetti benefici dei ceci sono da ricondursi alla buona presenza in questi legumi di magnesio e di folato; quest’ultimo infatti sembra avere la proprietà di abbassare i livelli di un aminoacido che, quando presente in quantità eccessiva nel sangue, aumenta la possibilità di infarto e di ictus. Il nome di questo aminoacido è omocisteina.
L’abbondanza di magnesio nei ceci invece, apporta benefici alla circolazione sanguigna ed all’apporto di sostanze nutritive all’organismo mentre la sua scarsa presenza è messa in relazione con un aumento di rischio di infarto.

I maggiori produttori di ceci sono India e Pakistan, in Italia la produzione dei ceci è limitata probabilmente a causa della bassa resa e dalla richiesta di mercato non altissima. Notizie tratte da qui.

hummus di ceci

Ingredienti per l’Hummus di ceci:

  • 300 grammi di ceci messi a bagno per 24 ore cambiando almeno 4 volte al giorno l’acqua
  • 2 cucchiai di  crema di sesamo – thaina
  • 5 cucchiai di olio extravergine
  • 1 limone spremuto
  • 1 spicchio di aglio fresco
  • 1/2 cucchiaino di cumino in polvere – omesso
  • 1 pizzico di sale e 1 di pepe

Banner 350x280 definitivo Azienda ospedaliera Universitaria Federico II e Food Blogger: insieme per la salute. La ricetta giusta per il tuo benessere

Cuocere i ceci dopo averli tenuti a bagno per 24 ore, una volta cotti fateli scolare e poi metteteli nel cutter o in un frullatore insieme agli altri ingredienti e frullate tutto, aggiustate di sale, se serve anche un po’ di acqua di cottura magari aiuta a frullare e quando il sapore vi piace e i ceci sono tutti frullati l’hummus è pronto, non verrà mai una crema finissima ma sarà ottima. Io la mangio spalmata sul pane, questa volta avevo il pane di zucca appena fatto e l’abbinamento era ottimo, provate.
Siccome lesso sempre un chilo di ceci con gli altri ho fatto una minestra e delle polpette tipo falafel ma con ceci cotti, purtroppo sono finite prima della foto, le farò di nuovo la settimana prossima. Mangiate molti ceci e poca carne.
Ricetta tratta da qui.

Con questa ricetta partecipo al contest del Policlinico Federico II di Napoli.

hummus di ceci

Print Friendly

This Post Has 4 Comments

  1. patriziamiceli

    bello il tuo blog, interessante l’articolo, in particolare devo provvedere per mio marito ma anche io…e poi adoro questa crema. Complimenti per le belle foto!

    Patrizia

  2. Pingback: “Colesterolo? No grazie!” Le trenta ricette più salutari del primo food contest organizzato dal Policlinico Federico II e dall’Associazione Italiana Food Blogger | Area Comunicazione

  3. Giovanna

    Ciao Tamara! Che bello ammirare le tue immagini. Questa è particolarmente suggestiva.
    Da domani incrementiamo il consumo di ceci, no? Purtroppo i legumi ancora non riescono a tornare in auge come meriterebbero, quindi ben vengano queste iniziative. Un abbraccio

    1. TamTam

      Grazie Giovanna, noi ci proviamo a far capire alla gente l’importanza dei legumi ma è difficile far capire che sono meglio i ceci alla carne…che ci vuoi fare…baci cara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *