tamara.giorgetti@gmail.com

Grissini cicciottelli speziati

Non avevo il lievito pronto e avevo voglia di fare qualcosa, girando per i blog ho trovato questi grissini belli cicciotti qui e ho deciso di provarli. Risultato ottimo, sono dei veri grissini, appena ho pronto il mio lievito li faccio di nuovo perché con licoli saranno sicuramente più buoni. 

Ingredienti

500 grammi di farina 0 
250 grammi di acqua 
15 grammi di lievito di birra 
8 grammi di sale 
50 grammi di olio evo 
1 cucchiaino raso di malto d’orzo 
farina di semola di grano duro q.b. 
olio evo per passare sopra ai grissini

Se avete una macchina per impastare il pane mettete

tutti gli ingredienti dentro insieme e fate impastare
almeno per 10 minuti, l’impasto non deve essere troppo morbido. Stendete la pasta formando un rettangolo di circa 30 cm per 10. Appoggiarlo su una strato di farina di semola di grano duro. Coprirlo e farlo lievitare per circa un’ora. Passato questo tempo tagliate con un coltello dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, assottigliateli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli su una placca un poco distanziati e cospargeteli di quello che preferite, io ho messo il papavero, la paprika, il sesamo, il curry, quello che vi piace di più.  Mettere in forno caldo a 200° per circa 20 minuti.
Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. anna

    Non ci crederai, ma avevo la stessa ricetta (Grissini torinesi stirati delle sorelle Simili “Pane e roba dolce” pag.41) tra le mani e mi accingevo a farli, quando ho visto il tuo post.
    Come sai, devo preparare le ricette delle lezioni, e questa mi sembra adatta.
    Baci 😉

  2. Ramona

    UHMMMMMMMM…buonissimi i tuoi grissini! Appena ho tempo li provo e poi ti faccio sapere!
    Se ti và vieni a trovarmi sul mio blog!
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/

  3. Tamtam

    Anna, avevo fretta e li ho copiati da quel sito “Casa di Ross”, adesso sto rinfrescando il lievito per il pane, ma quesit li ho fatti con quello fresco, biologico, ma fresco….un abbraccio….

  4. Tamtam

    ciao Ramona…piacere di conoscerti!!! certo che vengo a trovarti, ti metto nel mio elenco personale e mi iscrivo fra i tuoi sostenitori…adesso non metto molte cose, per il pane e derivati da ottobre in poi…sai d’inverno il forno lo accendo tutti i giorni…adesso…un abbraccio

  5. Federica

    bravissima!!!ti son riusciti perfetti!baci!

  6. Tamtam

    grazie Federica, a settembre li farò con il lievito liquido, adesso avevo fretta ed ero senza pane, ho fatto la cosa più veloce…ora faccio il pane toscano da portare in Sardegna a mia cognata che lo ama, ma non lo trova, e poi chiudo il forno…un abbraccio

  7. anna

    Tamara, la mia sorpresa è stata che nello stesso tempo avevamo bisogno della stessa ricetta, che strano! Siamo veramente in sintonia!
    Ma, data la sorpresa per questa costatazione, nell’altro messaggio non ti ho detto che ti sono venuti molto appetitosi. Brava come sempre!

  8. antonella

    che cavolo non riesco a lasciarti un messaggio

  9. antonella

    te lo lascio da me dove hai lasciato il commento la casetta di cioccolato

  10. antonella

    guarda signora attempata che siamo quasi coetanee.
    allora clicca sul loro link e ti trovi nel loro blog.
    a quel punto leggi le regole.
    sono poche
    devi mettere nel tuo blog la foto e scrivere qualcosa per presentare questo concorso. poi sempre nel post che farai per presentare il concorso devi mettere il loro link .
    quando hai pubblicato il tuo post
    linkalo e lo porti nel loro blog e lasci sotto nei commenti il tuo link e la tua mail.
    comunque se entri da loro e leggi sara’ piu’ facile.
    se non hai capito qualcosa chiamami
    baci

  11. lafede

    che aspetto invitante che hanno!! li proverò a fare sicuramente! credo che siano ottimi in ogni occasione!
    se ti va…fai un salto nel mio blog!
    ciao!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *