tamara.giorgetti@gmail.com

Funghi arrosto con uovo in camicia su pan brioche

Funghi Arrosto E Uovo Poche Su Panbrioche

Funghi arrosto con uovo in camicia su pan brioche. Roast portobello mushrooms with brioche and poached egg. Quando si ama uno chef non ci limitiamo a preparare una sua ricetta, a me non ne bastano neppure due, e io quando entro nella pagina di Ottolenghi dentro al The Guardian mi perdo, e  le farei tutte. Ieri sera ho provato questi funghi su un pan brioche e sopra un uovo poché o in camicia, beh vi garantisco che mio marito, noto per non fare mai i complimenti perché non gli piace nulla è rimasto a bocca aperta e ha parlato di ricetta ottima, complimento raro. Molte ricette di Ottolenghi sono preparazioni di verdure, uova, cereali e legumi, c’è anche la carne, ma una parte importante sono le verdure e lui le prepara in tanti modi, e ne esalta i sapori con le spezie usate in modo magistrale. Sfogliate i libri di Yotam Ottolenghi e Samir Tamimi e verrete catapultati nei loro Paesi d’origine, Israele e Palestina, i mercati colorati e pieni di avventori che fanno acquisti, i bar dove i vecchi fumano il narghilè e giocano a burraco. E poi carretti con sopra montagne di verdure di ogni tipo, di peperoncini coloratissimi, di frutta e verdura e partono i miei sogni, come vorrei essere in uno di quei Paesi e annusare i profumi che si sprigionano da quei banchi, le donne con i vestiti colorati, che vendono i loro prodotti, beh i mercati sono affascinanti, ma quelli del sud lo sono ancora di più, sono più colorati.

 

Ingredienti per “Funghi arrosto con uovo in camicia su pan brioche”: per 2 persone

  • 250 g di funghi portobello tagliati a spicchi, io pioppini
  • 45 ml di olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio, pelato e schiacciato – omesso
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • sale marino in scaglie e pepe nero, io sale di Maldon
  • 5 foglie di basilico, ho abbondato perché mi piace molto
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 4 fette di pan brioche non troppo grandi spesse almeno 2 cm
  • 2 uova biologiche o del contadino
  • 50 g di panna acida

Per la panna acida fatta in casa: 125 ml di panna fresca, 125 di yogurt intero e un cucchiaio di limone, poco sale, mescolate bene e mettete in frigorifero per  diverse ore.

 Accendete il forno e portaelo sui 220 °C. Mettete i funghi, dopo averli puliti e lavati bene in una ciotola con 25 ml di olio, pochissimo aglio, una punta di cucchiaino di cannella, una presa di sale e una generosa macinata di pepe.
Distribuite i funghi su una teglia rivestita di carta forno, e fateli arrostire per 15/20 minuti, mescolandoli dopo 10 minuti, toglieteli dal forno quando saranno dorati e aggiungete il basilico tagliato.

Mentre i funghi arrostiscono, mescolate l’olio rimanente, l’aglio e la cannella con il peperoncino e un quarto di cucchiaino di sale. Spennellate l’olio aromatizzato su un lato di ogni fetta di panbrioche, quindi adagiate il pane oliato su una teglia da forno foderata con carta da forno. Arrostire per 6-7 minuti, fino a quando non diventa dorato e croccante. Mettete da parte.

Preparate le uova in camicia o poché. Portate a ebollizione una casseruola media di acqua, Aggiungete poco sale e un cucchiaio di aceto, create con una forchetta un piccolo vortice e quando il vortice rallenta la sua corsa fate scendere l’uovo, uno alla volta, fate cuocere per meno di 1 minuto, 9 secondi per un uovo che rimanga liquido al suo interno, se lo volete più cotto lasciatelo di più.

Mettete una fetta di panbrioche calda su ciascuno dei piatti e aggiungete i funghi. Con una ramina prendete un uovo alla volta e posatelo sui funghi. Una macinata di pepe e una spolverata di sale e se volete un cucchiaio di panna acida, la mia fatta in casa.

Qui un ottimo panbrioche che io preparo a Natale, ma va bene sempre

 

Funghi arrosto e uovo poche su panbrioche

 

 

                                                    tamara

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.