tamara.giorgetti@gmail.com

Danubio dolce

Danubio Dolce

Le foto sono orribili, ma il dolce è venuto benissimo, le palline le ho farcite tutte con confetture diverse,  more, gelatina di uva nera, kumquat, fichi, zucca, pomodori verdi…un arcobaleno di confetture…
Era la prima volta che facevo il Danubio, e devo dire che è venuto molto bene, ben livitato, ben dosato lo zucchero e il vero sapore della brioche, appena fredde le ho staccate e congelate subito altrimenti perdono la morbidezza, la mattina 1 minuto al microonde e la colazione, più che sana, è pronta..
Ho girato un po’ per la ricetta e mi sono fermata  qui, mi è sembrata quella più adatta alle mie esigenze.

Ingredienti per danubio dolce:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di burro morbido
  • 2 uova
  • 2 cucchiaini da caffè di lievito biologico disidratato
  • 200 g scarsi di latte leggermente scaldato (il mio lievito andava sciolto in un po’ di latte)
  • un cucchiaino scarso di sale

Ho messo il lievito dentro ad un bicchiere con un po’ di latte tiepido e un cucchiaino di miele, l’ho lasciato sciogliere e poi l’ho unito a tutti gli altri ingredienti dentro l’impastatrice. La pasta brioche va lavorata molto e la mdp, programma solo impasto, è l’ideale perché lavora gli ingredienti per 20 minuti, alla fine ho aggiunto il sale.
Ho messo a lievitare l’impasto per due ore nel forno spento, quando il volume era più che raddoppiato l’ho ripreso, dato una forma a salsicciotto e fatto delle palline di circa 45/50 grammi l’una, le ho appiattite, messo dentro un cucchiaino di confettura e richiuse, mi raccomando la chiusura è importante altrimenti esce la confettura,  posatele nella teglia imburrata e infarinata e mettetele nuovamente in forno, a lievitare. Dopo un’ora, comunque quando le palline saranno gonfiate da attaccarsi le une alle altre vuole dire che sono pronte per la cottura. Infornate a 180°C (il forno deve essere sempre caldo) dopo 10 minuti abbassate un po’ la temperatura e continuate la cottura complessivamente per 40 minuti, controllate prima di togliere la teglia dal forno che il bordo del dolce sia staccato, vuole dire che è cotto. Una volta fredde dividetele, io ne ho mangiata una bollente…è la vera pasta brioche, quelle che si trovano nei bar la mattina in Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. Raffaella

    Combinazione adesso nel mio forno c’è un danubio salato riempito con soppressata,caciocavallo e provolone.
    Il tuo dolce danubio è venuto benissimo e le foto pure.
    Complimenti
    Un abbraccio,Raffa

  2. Tamtam

    davvero! senti è una scoperta meravigliosa, pensavo che fosse molto difficile invece è stata una passeggiata e poi la pasta brioche è stupenda, quel sapore di lievito, quanto mi piace….avevo già detto ieri sera che ne avrei fatto uno salato subito….domani o dopo, magari vengo a vedere prima il tuo…ciao carissima e buona serata…

  3. raffy

    wow…dico sempre che devo farlo.. è perfetto, bravissima!!!

  4. ornella

    Mai fatto il danubio ma sembra meraviglioso! Poi tu l’hai farcito con marmellate da sogno! Cara Tamara sono al rinfresco 50-50-60 e tutto procede bene! Bacione

  5. Ely

    e ci credo che è buonissimo! ne prendere volentieri un tocchettino :-)))

  6. Mila

    Anche per me una pallina, please! Ti è riuscvito proprio bene!

  7. Tamtam

    @Raffy…
    @Ely…
    @Mila…ragazze era la prima volta che lo facevo, ora che l’ho scoperto…quando ci sono amici a cena mi sembra un buon antipasto, palline più piccole e farciture varie…è la stessa pasta del panettone gastronomico…sicché va bene…buona giornata a tutte…

  8. Tamtam

    Ornella ciao! se hai qualche problema con il lievito dimmelo pure…scrivi in chat tanto è sempre acceso…oggi devo lavorare tutto il giorno per un certo blog di mia conoscenza…ho trovato un dolce natalizio finalmente degno…vado a comprare l’occorrente…baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *