tamara.giorgetti@gmail.com

Turbante di verza al salmone

turbante di verza al salmone

 

Un film, una chef donna. “La cuoca del presidente” è un film francese del 2012 diretto da Christian Vincent, ispirato alla vita di Danièle Mazet-Delpeuch, che fu la cuoca personale del presidente François Mitterrand dal 1988 al 1990. Il film non mi è piaciuto molto, è carino ma niente di più. Alla chef viene affidato il servizio privato dell’Eliseo mentre alla cucina centrale rimangono da preparare i piatti per  i funzionari della presidenza della Repubblica.

Read More

Filetto di Baccalà con panatura croccante su crema di ceci neri

 

baccalà croccante su crema di ceci

Filetto di baccalà con panatura croccante su crema di ceci neri. Più lungo il titolo che la ricetta. Però ieri sera ho toccato il paradiso, e non l’ho copiata, l’ho pensata, l’ho costruita, ho messo insieme alcuni splendidi sapori ed è venuto fuori il cibo degli dei. Questo è amare la cucina, questo è cucinare. Pensare a un ingrediente, cercarlo, curarlo per una settimana per dissalarlo e poi congelarlo per poterlo mangiare anche crudo. Andare a comprare i ceci neri, molto poco saporiti, ma tanto buoni e tenerli 3 giorni a bagno…noi che amiamo il baccalà in tutti i modi…

Read More

Caponatina di polpo con melanzana rossa e cacio ricotta

Caponatina di polpo con melanzana rossa e cacio ricottaCon questa ricetta, Caponatina di polpo con melanzana rossa e cacio ricotta partecipo al concorso Iochef, organizzato dall’Unione Regionale chef lucani 27° Congresso Internazionale della Federazione Italiana Cuochi (F.I.C.) che si terrà a Metaponto dal 7 al 10 Ottobre 2013. Amministratrice del Concorso è Teresa del Blog Scatti Golosi. Ho ricevuto tanti ottimi prodotti di questa splendida regione. La Lucania dal punto di vista culinario, e non solo, offre una serie di prodotti Igp come i fagioli di Sarconi, il pane di Matera, la Dop melanzana rossa di Rotonda, il pomodoro secco di Tolve, i peperoni croccanti, Igp, di Senise, l’olio, i ceci neri, insomma un concentrato dei migliori prodotti italiani in una sola regione, anche piccola. Andiamo ad illustrare la mia proposta: la Caponatina di melanzana rossa e cacio ricotta.

Read More

Graavilohi – Salmone marinato finlandese per l’Abbecedario culinario d’Europa

Nella foto: dopo 4 giorni ecco il Graavilohi

Era diverso tempo che volevo fare questa ricetta, il salmone marinato Graavilohi in finlandese, ma in un modo o nell’altro rimandavo, ci vuole pazienza, è lunga da fare, ma amo il pesce crudo, ed è arrivata l’occasione con l’Abbecedario culinario d’Europa per fare il Graavilohi. Questa volta sono io ad ospitarlo e con la Finlandia non potevo non fare il salmone marinato, quello meglio conosciuto con il nome di Gravlax, in svedese, Graavilohi in finlandese.
Read More

Cocktail di gamberi in salsa rosa

Nella foto: cocktail di gamberi in salsa rosa

 
A Ferragosto a casa mia si fa il cocktail di gamberi in salsa rosa come a Natale la galantina, e a noi non sembrerebbe ferragosto senza avere in tavola, i nostri  gamberoni, è vero è una ricetta vecchia, demodé, non si usa più nei pranzi ufficiali, ma a noi piace. Ci sono ricette collegate a momenti e feste particolari e a casa nostra per alcune feste facciamo sempre le stesse ricette, aggiungendone di nuove. Il cocktail di gamberi in salsa rosa, che poi sono gamberoni, lo faccio da oltre 30 anni e mi sono affidata ad una ricetta della famosa enciclopedia internazionale Curcio.
Read More

K come Kalakukko e con l’Abbecedario culinario d’Europa voliamo in Finlandia


     Kalakukko: cibo da strada, pane di segale senza lievito ripieno di pesce e carne di maiale

                                           
                                                              Questa è la Finlandia


E’ con grande emozione che annuncio l’ingresso della Finlandia nell’Abbecedario culinario d’Europa, siamo arrivati alla fatidica data del 5 agosto e adesso tocca a me. Da gennaio sono passati tanti mesi e tanti Paesi, alcuni molto conosciuti, vicini alla nostra cultura, alle nostre abitudini alimentari, molti li abbiamo conosciuti direttamente, li abbiamo visitati, magari abbiamo passato lì le nostre vacanze,  oppure il nostro viaggio di nozze….Quando ho visto che mi era stata assegnata la Finlandia ho gioito, amo i paesi del nord Europa, soprattutto il loro clima in questi giorni di calore africano, mi piacciono i boschi di betulle, mi piacciono i ghiacciai, i prati verdi sconfinati, la natura incontaminata, i fiumi, i laghi, il silenzio, le città con le strade larghe, spaziose, con gente che usa la bicicletta, la pulizia, la civiltà, sono cose che apprezzo molto, vivere a Roma mi ha insegnato che le cose importanti sono altre. Sì, le bellezze artistiche di Roma, sono importanti, è una città unica, ma poi quando devi lavorare e non sai dove portare i bambini, i servizi sono scarsi, i centri estivi sono pochi e quei pochi molto cari,  non c’è una vera edilizia scolastica, le scuole non sono delle vere scuole, spesso non sono a norma…ecco questo in nord Europa non succede, le scuole sono importanti, le famiglie non pagano i libri di testo. La Finlandia ha uno dei tassi di scolarità più alto d’Europa perché, forse, in quel paese si è compreso che la cultura, oltre ad essere un fattore di crescita economica per l’intera nazione e individuale,  è il migliore antidoto alla barbarie, alle dittature, alle guerre, alla discriminazione razziale e di sesso.

Read More