tamara.giorgetti@gmail.com

Caramelle

Ultimo giorno di carnevale e ultime ricette, non scrivo nessun post, sul carnevale è stato scritto di tutto e di più, è inutile ripetersi, vado subito alla ricetta, è una ricetta particolare, io non so chi l’abbia data a mia madre, ho solamente un foglietto con 4 ingredienti e con scritto sotto: friggere!, certo lei ce le ha fatte tante di quelle volte che noi le conosciamo benissimo, ma non le ho mai trovate in nessuna pasticceria. Andiamo agli ingredienti:

Ingredienti:

per la pasta:
500 grammi di farina 0
100 grammi di burro
1 bicchiere di latte
1 pizzico di sale
olio di semi di arachide per friggere

per il ripieno:
la scorza grattata di 3 limoni o 2 molto grandi, mi raccomando di giardino
150 grammi di zucchero 

Impastare gli ingredienti e lavorare bene, far riposare un tempo giusto, circa 10 minuti. Nel frattempo mischiare lo zucchero e la scorza dei limoni, vedrete che lo zucchero si impregnerà dell’olio essenziale e diventerà subito giallo.  Tirare una o più sfoglie sottili, da queste ricavare dei quadrati di 6/7 cm di lato. Riempire con un cucchiaino di impasto il quadretto di pasta e chiuderlo a caramella (da qui il nome) sigillate i lati, però se il centro della caramella rimane un po’ aperta va benissimo perché durante la frittura deve uscire un po’ di impasto (come da foto) che si caramellerà è darà un sapore ancora più buono ai dolcetti,. Provatele, si possono fare anche se non è carnevale, sono molto particolari.
Per l’impasto io ho usato la pasta matta presa da Sale&pepe di settembre, siccome l’avevo fatta poche ore prima per una torta rustica, e me ne era avanzata tanta ho deciso di provare e sono venute benissimo, si vede, adesso vi lascio  gli ingredienti anche di questo impasto così potete scegliere:

Ingredienti pasta matta:

400 grammi di farina 0
6 cucchiai di olio evo
1 pizzico di sale
150 ml di acqua frizzante
Mettere tutti gli ingredienti nella planetaria, nella spianatoia o dove volete e amalgamare, lavorare  bene, avvolgete nella pellicola e far riposare, riprendere e tirare sfoglie molto sottili e procedere come sopra.
La differenza è che in questo impasto non c’è il burro e vista la pesantezza del fritto, avere un impasto senza burro è sicuramente meglio.
Bene vi ho fornito due ricette di impasti, a voi la scelta.

Print Friendly

This Post Has 0 Comments

  1. Olga

    Che buone che devono essere!!! un bacio

  2. raffy

    che buoneeeeeeeeeeee!! le voglio tutteeeeeeee!!!

  3. Sabrina Fattorini

    Che carine !!! E poi nuove!!!

  4. IsabelC.

    Buon queste caramelle, ma soprattutto curioso il ripieno che non è la solita crema, marmellata o ciocolata! Mi piacerebbe provarle, a patto di trovare qualcuno che ha i limoni non trattati

  5. Stefania Benedetti

    mi incuriosiscono entrambi gli impasti ti dirò, e queste caramelle sono proprio da provare, come dici tu si adattano non solo al carnevale ma a qualsiasi occasione e poi quel buon profumo del ripieno mi stuzzica un bel pò. Bacione cara Tamara

  6. daniela64

    Fantastiche le tue caramelle, ricetta segnata. Un abbraccio, buona serata Daniela.

  7. apelaboriosa

    ohhh!! Tamara
    che belle queste ricette della pasta e la forma a caramella!
    Un bacio dalle 4 apine

  8. IsabelC.

    Grazie carissima! In effetti non ci avevo pensato ai limoni bio…quindi sono andata al negozio e li ho trovati! 🙂

  9. Pasticciona AiFornelli

    ahaha mia mamma mi ha dato la stessa ricetta propio ieri! 😀
    non vedo l’ora di provarle!

  10. Mari e Fiorella

    Belle e sicuramente buonissime..e poi essendo a forma di caramella vanno bene sempre….Ciao…

  11. Alessandra

    Ma sembrano buonissime! Non le avevo mai viste!

    Ciao
    Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *