tamara.giorgetti@gmail.com

Cacio e Pepe

questo meraviglioso piatto l’ho comprato nel 1978 al Gran Bazar di Istambul e ci sono molto affezionata

Possono essere spaghetti o linguine, l’importante che sia una buona pasta, che regga bene la cottura, questo è importante sempre. Se sono spaghetti devono essere grossi, mai lo spaghetto fino, si “ammallopperebbe” bel termine vero, rende l’idea, allora spaghetto grosso, o linguina.
Il pecorino deve essere rigorosamente romano, quello con la buccia nera.
Il pepe, come dice una mia amica, “non deve sapere di fiori di morto”, deve essere un buon pepe nero, macinato al momento.
Poi ci sono due scuole, cacio e pepe, con olio, cacio e pepe senza olio. Questo è un problema.
E’ una pasta che non va scolata, va tirata fuori dall’acqua con la forchetta, il forchettone, la pinza, quello che volete, ma deve essere gocciolante di acqua quando la depositate nella zuppiera dove già sarà presente una generosa spruzzata di pepe. Io con il pepe abbondo, dipende da come vi piace, a me piace che sappia di pepe, girate benissimo con forchetta e cucchiaio gli spaghetti in modo che gli si attacchi bene il pepe e poi pecorino a manciate, quello che conta molto in questa ricetta è girare sempre molto la pasta e poi se fosse asciutta aggiungete acqua di cottura. Questa è la versione senza olio. L’altra, che a me piace di più, prevede l’olio evo, che va messo nella zuppiera prima del pepe, quando si calano gli spaghetti, si girano molto bene nell’olio, poi il pepe e dopo il pecorino, e acqua di cottura.
A Roma ci sono delle discussioni epocali su cacio e pepe con o senza olio. Provate e poi decidete, ma vi garantisco che vale la pena provarla è uno dei condimenti più buoni che io conosca. E’ veloce e poi chi in casa non ha un pacco di spaghetti del pepe e del pecorino? io non li faccio mancare mai, anche all’improvviso si può fare una pasta veloce.

Print Friendly, PDF & Email

This Post Has 0 Comments

  1. Assunta

    Io, assolutamente la versione con l’olio! 🙂
    Un abbraccio!

  2. Mariabianca

    Anche qui,carissima Tamara,si muore dal caldo.Sono madida di sudore perchè vengo da una bella pulita al viale di casa (assassini aghi di pino!!!Li tolgo e si ripresentano più copiosi di prima).
    Mi mangerei volentieri questi spaghetti cacio e pepe!!!
    Un bacio

  3. Solema

    Buonissima, non essendo romana non so giudicare, ma a Roma l’ho mangiata senza olio e a casa la faccio così. Proverò la versione con l’olio, comunque è buonissima e non proprio facile da fare!!!

  4. Stefania

    E’ buona sia con che senza olio, a me piace più con. Il pepe adatto è quello che ti da il pizzicagnolo dal suo vasone e non quelolo che si compra in barattoletti, ma oramai sta diventando sempre più una rarità. Baci

  5. lerocherhotel

    Che buona la cacio e pepe! Ci piace in entrambe le versioni

  6. Francesca

    Ecco, appena visto il piatto in foto me ne sono innamorata…se un giorno andrò a Istambul ne cercherò uno simile… Gran primo, quello che presenti: tutto si gioca sulla qualità degli ingredienti!

  7. Alessandra

    Non l’ho mai fatta con l’olio, e grazie per il consiglio di non scolarla (sempre scolata tenendo un po’ di acqua a parte) la prossima volta provo.

    L’ultima volta che sono stata a Roma sono andata in trattoria con i bimbi e l’abbiamo ordinata, da bravi turisti, ma era cosi’ salata che non siamo riusciti a mangiarla! Meglio fatta in casa!

    ciao
    A.

  8. Mammazan

    Anche io ho un debole per le ceramiche…in casa parecchie pareti sono adorne di piatti creati da mio marito ( è di Faenza il che vuol dire molto) e anche il tuo piatto semplice ma da preparare con art mi attira molto!!
    Buona domenica!!!

  9. eli

    Con o senza olio io adoro entrambe le versioni!

    I romani non trovano la pace nelle loro ricette di primi, come l’amatriciana con e senza cipolla (altra eterna diatriba) :DDDDDDD

  10. Cristiano

    Se mi preparari dei cannoli siciliani, ti linko la ricetta al mio post ;)))

    cosi mi faccio perdonare ;))))

    ciao cris

  11. Dana

    Saporitissimi! Non li mai assaggiati anche se ne ho sentito sempre parlare. Li preparo a mio marito che apprezzerà molto, io purtroppo non poss sia per il formaggio che per il pepe, semmai gliene rubo una forchettata!
    A presto!

  12. raffy

    che goduria… troppo buona!!!

  13. Patrizia

    Da buona romana DOC ti dico che la faccio senza olio!!! Davvero buona e la tua mi sembra perfetta!! Un bacione e buona settimana!!

  14. Fr@

    Un classico romano, sembra facile ma in realtà non lo è, si rischi che diventi un “malloppo”.
    In genere la mangia senza olio, ma anche l’olio non ci sta male. Ti è venuta benissimo. Buona settimana cara Tamara

  15. Sar@

    Pure a me piace più con l’olio e la tua è veramente perfetta, mette fame anche a quest’ora! bacioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *