tamara.giorgetti@gmail.com

Biscotti al farro e cacao

Farro

Di nuovo la pasta frolla all’olio evo, questa volta con farina di farro e cacao ma senza uova e latte e sono ottimi. Stiamo parlando di questi bellissimi biscotti al farro e cacao del maestro Luca Montersino ed io li ho trovati qui nel blog di Vale che vale.
Mi piacciono molto i biscotti e questi mi hanno colpito subito, la fattura, il colore, la confettura centrale e l’assenza di uova e latte, nessuno ha particolari allergie in famiglia, ma mangiare biscotti buoni senza uova è importante, di uova se ne mangiano anche troppe, così quando ho visto questi bei biscotti al farro e cacao, quasi dietetici non ho resistito e vi garantisco che sono ottimi. Ho comprato questi bellissimi stampini, è un periodo che mi è venta la passione per gli stampini da biscotti…e poi la bontà della farina di farro è indiscussa, ottimi e ancora più buoni il giorno dopo, li rifarò presto perché sono finiti subito.

biscotti al farro e cacao

I Biscotti al farro e cacao li ho farciti con una confettura di pesche, ma potete mettere al centro quello che preferite, la confettura viene messa dopo la cottura, i biscotti vengono cotti e assemblati.

“Ricetta liberamente tratta da Luca Montersino -Golosi di salute – Rizzoli editore”  così scrive Valechevale, per cui io non so se ha fatto dei cambiamenti, so solo che i biscotti sono ottimi.

Ingredienti per i Biscotti al farro e cacao:
per 14 biscotti accoppiati, cioè 28

  • 470 grammi di farina di farro bianca, la mia era nocciola
  • 30 grammi di cacao amaro in polvere
  • 250 grammi di zucchero di canna scuro
  • 70 grammi di olio evo
  • 70 grammi di olio di semi di arachide
  • 125 grammi di acqua
  • 12 grammi di lievito chimico (baking)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia – io ho grattato una bacca
  • per farcirli confettura di pesche, o quella che preferite
Fate sciogliere lo zucchero di canna nell’acqua, unire il lievito, l’olio evo e l’olio di semi, il sale, la farina setacciata e i semini di vaniglia. Lavorare con la planetaria all’inizio con la frusta poi serve in gancio, l’impasto sarà morbido ma si può prendere con le mani unte di olio, fare una palla chiuderla con pellicola e metterla a riposare un paio di ore in frigorifero .
Per stendere la pasta aiutatevi con carta forno e pellicola,  sotto la carta forno, sopra la pellicola  e passateci il mattarello fino ad avere la giusta altezza, meno di mezzo centimetro. Adesso con il vostro tagliabiscotti fate il resto. Se come me avete comprato il tagliabiscotti smerlato ne lasciate uno intero e uno coppato anche in centro con un tagliabiscotti più piccolo. Infornateli a 180° per 15 minuti, io a 10 li ho tolti, erano cotti, poi il biscotto diventa duro dopo poco che è uscito dal forno.
Una volta freddi accoppiateli e farciteli con la vostra confettura.

Il portabiscotti è in porcellana francese Jardiniere, acquistato domenica al mercatino di Conca d’oro, è stupendo

 

Print Friendly

This Post Has 6 Comments

  1. Valentina

    Sono tanto felice che ti siano piaciuti e ti ringrazio! Ti sono venuti perfetti, bravissima! Mi è venuta voglia di rifarli 😀 Un abbraccio forte e complimenti, buon weekend :**

  2. Candida

    Li avevo già adocchiati su fb e mi erano piaciuti subito!
    Valentina è una garanzia ma devo dire che i tuoi biscottini sono proprio venuti bene!
    Ma il tuo mercatino è pieno di bellissimi oggetti…o sei tu che sai scegliere!
    Buon fine settimana,
    Candida

  3. Silvia

    Condivido in pieno il fatto di utilizzare meno uova possibile e questa ricetta, oltre ad essere squisita, è anche un’ottima scelta etica! Li proverò anche io visto che ultimamente mi sono infatuata di Montersino!

  4. Pingback: Biscotti al farro e cacao - Un pezzo della mia ...

  5. sabrina

    Mi hai talmente incuriosito che sono venuta a vedere! Ora passo anche da Vale accidenti che perfezione! Eppoi lo sai, io li adoro i biscotti!

  6. Pingback: Biscotti al farro e cacao con confettura di amarene (senza latte e senza uova) | La ricetta che Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *